17 Ottobre 2021
Acqua Sostenibilità

Acquacoltura per l’alimentazione e lo sviluppo sostenibile

Alla Conferenza globale sull’acquacoltura Millennium +20 (CGA+20) è stata adottata la “Dichiarazione di Shanghai” che costituisce la road map per ottimizzare il ruolo che l’acquacoltura può svolgere nel raggiungimento dell’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile e il contributo offerto dal settore ai sistemi alimentari globali.

L’allevamento di pesci e la coltivazione di piante hanno a lungo contribuito a diete sane, alla riduzione della povertà e allo sviluppo rurale. È solo di recente, tuttavia, che l’acquacoltura è diventata la principale fonte di cibo acquatico, che dovrebbe soddisfare le crescenti esigenze dietetiche globali e allo stesso tempo quelle di sicurezza alimentare per i più poveri.

Il consumo globale di pesce è aumentato del 122% dal 1990 e l’acquacoltura rappresenta oggi oltre il 50% dell’attuale consumo. Si prevede che tale cifra supererà il 60% nel prossimo decennio. Tuttavia, gli impatti della crisi climatica e l’interruzione della produzione e dei consumi causati dalla pandemia di Covid-19 hanno creato delle sfide sul tasso di crescita e di espansione del settore.

Al fine di accelerare la crescita e garantire la sostenibilità dell’acquacoltura futura, l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Alimentazione e l’Agricoltura (FAO), il Ministero cinese dell’agricoltura e degli affari rurali e la Rete dei centri di acquacoltura in Asia-Pacifico (NACA) hanno organizzato la IV Conferenza globale sull’acquacoltura Millennium +20 (CGA+20) che si è svolta a Shanghai (23-24 settembre 2021), dopo il differimento della data per l’esplosione lo scorso anno della pandemia di Covid-19, sul tema “Acquacoltura per l’alimentazione e lo sviluppo sostenibile”.

L’evento, ibrido (presenza e digitale) per le limitazioni ancora necessarie per il contenimento della pandemia, ha avuto lo scopo di:
– rivedere lo stato, le tendenze e le questioni emergenti nello sviluppo dell’acquacoltura;
identificare opportunità e sfide nell’acquacoltura e i suoi contributi allo sviluppo sostenibile;
valutare i progressi dello sviluppo dell’acquacoltura alla luce delle strategie e delle politiche precedentemente raccomandate a livello regionale e globale
costruire il consenso sulle priorità e sulle azioni necessarie per promuovere l’acquacoltura come settore di produzione alimentare globale, sostenibile e competitivo.

Intervenendo nella giornata di apertura, il Direttore generale della FAO, QU Dongyu ha sottolineato che l’acquacoltura sta svolgendo un ruolo fondamentale nella produzione alimentare globale, ma sono necessarie innovazione ed equità per garantire una crescita inclusiva e sostenibile.
La produzione dell’acquacoltura continuerà a crescere, ma i benefici di questa crescita devono essere equi ed equamente distribuiti – ha affermato Qu, rilevando la necessità di sviluppare ulteriormente “le dimensioni umana, sociale, culturale ed economica dell’acquacoltura“.

La FAO nel nuovo Quadro strategico 2022-2031, attraverso il Programma prioritario Blue Transformation, ha posto l’obiettivo di sostenere una crescita del 35-40% dell’acquacoltura globale entro il 2030.

Il Quadro Strategico della FAO si basa sui principi delle 4 migliorie: una migliore produzione, una migliore nutrizione, un migliore ambiente migliore e una migliore vita per tutti, senza lasciare indietro nessuno – ha affermato il Direttore generale della FAO – La Dichiarazione di Shanghai è un appello all’azione globale“.

La Dichiarazione di Shanghai è il documento chiave adottato dalla Conferenza che costituisce la road map per ottimizzare il ruolo che l’acquacoltura può svolgere nel raggiungimento dell’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile e il contributo offerto dal settore ai sistemi alimentari globali.

 “Il settore deve adottare un approccio ‘olistico’ – ha concluso Qu Dongyu – con particolare attenzione alle persone e alle comunità, in particolare alle donne, ai giovani, agli anziani e alle comunità indigene che si affidano all’acquacoltura per i propri mezzi di sussistenza”.

Articoli simili

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.