26 Settembre 2021
Circular economy Sostenibilità

Telefonini e tablet: la Consultazione per la progettazione ecocompatibile

In vista della revisione della Direttiva Ecodesign prevista entro l’anno, la Commissione UE ha avviato una pubblica consultazione per garantire che tali prodotti diventino più efficienti sotto il profilo energetico e più sostenibili e facili da riparare, migliorare, riutilizzare e riciclare.

La Commissione UE ha avviato una Consultazione pubblica su possibili nuove misure per la progettazione ecompatibile e l’etichettatura energetica di telefonini e tablet.

Scopo dell’iniziativa che rientra nell’ambito del Piano d’azione per l’economia circolare, adottato dalla Commissione UE lo scorso anno, ed è in linea con gli obiettivi del Green Deal europeo in materia di uso efficiente delle risorse, è di garantire che:
i telefonini e i tablet siano progettati in modo da essere efficienti sotto il profilo energetico e durevoli;
i consumatori possano facilmente ripararli, aggiornarli ed effettuarne la manutenzione;
sia possibile riutilizzare e riciclare i dispositivi.

Il Piano di lavoro sulla progettazione ecocompatibile 2016-2019 (Ecodesign Working plan 2016-19,  “Data la loro specificità per [alcuni] prodotti TIC si propone un percorso che terrà pienamente conto anche del loro potenziale in termini di economia circolare, particolarmente significativo nel caso dei telefoni cellulari/degli smartphone”..…, che terrà pienamente conto anche del loro potenziale di economia circolare, che è particolarmente rilevante nel caso di dispositivi mobile / telefoni intelligenti “.

A tal fine, la Direzione generale della Commissione UE per il Mercato Interno, l’Industria, l’Imprenditoria e le PMI (DG GROW) ha commissionato a Fraunhofer IZM e ISI uno Studio pubblicato lo scorso marzo, per valutare

la fattibilità di proporre requisiti di progettazione ecocompatibile e/o etichettatura energetica per telefoni cellulari, smartphone e tablet, indagando, inoltre, il potenziale di miglioramento ambientale, compresi, in particolare, gli aspetti rilevanti per l’economia circolare, e fornendo gli elementi necessari per l’identificazione delle opzioni politiche nella successiva valutazione d’impatto.

La Consultazione pubblica resterà aperta fino al 23 agosto 2021. È possibile partecipare alla consultazione rispondendo al questionario online disponibile in tutte le lingue ufficiali dell’UE e i contributi possono essere inviati in una qualsiasi lingua ufficiale dell’UE.

I risultati della consultazione aiuteranno la Commissione a valutare la pertinenza delle nuove misure per garantire che telefonini e tablet diventino più efficienti sotto il profilo energetico e più sostenibili e facili da riparare, migliorare, riutilizzare e riciclare.

Articoli simili

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.