1 Dicembre 2022
Energia Fonti rinnovabili

Fotovoltaico: consultazione per l’ecoprogettazione

La Commissione UE, in vista dell’adozione di un Regolamento per la progettazione ecocompatibile ed etichettatura energetica di moduli ed inverter fotovoltaici, ha avviato una pubblica consultazione rivolta a tutti i portatori di interesse per raccogliere pareri e osservazioni in merito ai settori in cui è possibile un intervento normativo, a cui si partecipa, rispondendo a un questionario entro il 16 dicembre 2022.

Come annunciato nel Green Deal europeo, la decarbonizzazione del sistema energetico dell’UE è fondamentale per raggiungere gli obiettivi climatici al 2030 e al 2050. In tal senso, è necessario sviluppare un settore energetico basato in gran parte sulle fonti rinnovabili, in abbinamento ad una rapida eliminazione del carbone e alla decarbonizzazione del gas

In particolare, il recente Piano REPowerEU che, peraltro, stabilisce il nuovo obiettivo vincolante del 45% di energia da rinnovabili entro il 2030, prefigura un contesto in cui il fotovoltaico svolgerà un ruolo importante, per cui è indispensabile avere un quadro regolamentare in materia di progettazione ecocompatibile e di etichettatura energetica che possa migliorare la sostenibilità dei prodotti fotovoltaici.

La Commissione UE aveva già avviato una valutazione d’impatto sulla base dello Studio preparatorio per moduli, inverter e sistemi solari fotovoltaici, condotto dal Centro Comune di Ricerca (JRC), le cui conclusioni aveva indicato che miglioramenti nella resa energetica, prestazioni a lungo termine e circolarità di moduli, inverter e sistemi fotovoltaici potrebbero essere assicurati da strumenti giuridici obbligatori che agiscano sia a livello di componente che di sistema.

Inoltre, la Commissione aveva anche annunciato, nell’ambito della Strategia industriale aggiornata, i lavori in corso sulle misure di progettazione ecocompatibile per i pannelli solari, compresi eventuali requisiti sull’impronta di carbonio

In vista dell’adozione prevista per il prossimo anno di un Regolamento, la Commissione UE ha avviato una Consultazione pubblica rivolta a tutti i portatori di interesse per raccogliere i riscontri in merito ai settori in cui è possibile un intervento normativo, alle abitudini, preferenze e scelte degli utenti in relazione all’acquisto, all’utilizzo, alla riparazione e allo smaltimento di moduli e invertitori fotovoltaici e agli effetti previsti di eventuali misure legislative sulle decisioni degli utenti e sull’evoluzione del mercato.

I destinatari della consultazione sono potenzialmente molto numerosi e comprendono utenti, autorità pubbliche, costruttori di apparecchiature originali e imprese (tra cui le PMI) che si occupano di servizi o attività connessi a tali prodotti, quali l’installazione o il riciclaggio di un prodotto nonché le organizzazioni non governative ambientaliste e dei consumatori.

È possibile rispondere alla consultazione pubblica entro il 16 dicembre 2022, completando il questionario, a titolo personale o per conto di un’organizzazione/un istituto.

In copertina: Primo esempio di celle mono cristalline in un modulo. Fonte: Green Building Advisor (2018)

Articoli simili

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.