2 Dicembre 2021
Cambiamenti climatici Clima

Estate 2019: a livello globale la 2a più calda mai registrata

Con i dati delle temperature di Agosto si è chiusa l’estate 2019 che è risultata la seconda stagione più calda di sempre, ma la prima per quello che riguarda la superficie degli oceani, alimentando la potenza e la velocità degli uragani.

Con il mese di agosto si è chiusa l’estate 2019 (quella meteorologica, perché quella astronomica si chiude quest’anno il 22 settembre 2019, ultimo giorno prima dell’equinozio d’autunno) e con i dati definitivi dello scorso mese, la NOAA (National Oceanic and Atmospheric Administration), l’Agenzia federale statunitense che si occupa di studi oceanografici e meteorologici, con il Rapporto Global Climate – August 2019 ha certificato che l’estate appena conclusasi è stata la seconda estate più calda, dopo quella del 2016, degli ultimi 140 anni ovvero da quando vengono effettuate le rilevazioni.

Con una temperatura di 0,93 °C al di sopra della media del XX secolo, l’estate 2019 continua il trend delle estati calde di questo secolo, con ben 9 delle 10 temperature estive più calde che si sono verificate in questo secolo, con l’unico inserimento dell’estate del 1998.

Se ci si riferisce alla sola superficie oceanica, allora l’estate 2019 si segnala per essere stata la più calda in assoluto con una temperatura media globale di 0,82 °C superiore alla media del XX secolo.

Anche in riferimento all’emisfero settentrionale l’estate 2019 è stata la più calda mai registrata, con 1,13 °C superiore alla media. Tutte le 5 estati più calde del nostro emisfero si sono verificate negli ultimi 5 anni. 

In particolare, agosto 2019 a livello globale è stato il 2° mese di agosto più caldo di sempre, inferiore solo a quello del 2016, con una anomalia di 0,92 °C rispetto alla media, influenzando anche la copertura di ghiaccio del Mare Artico che ha raggiunto la seconda più piccola estensione mai registrata, mentre quella dei mari dell’Antartico è risultata la quinta.

Sud America, Europa, Africa, le regioni del Golfo del Messico sono le aree regionali con l’estate più calda. In particolare, l’Europa ha registrato una stagione estiva con una temperatura di 2,01 °C superiore alla media ed inferiore solo all’estate del 2018.

La temperatura globale della superficie terrestre e oceanica nei primi otto mesi dell’anno 2019 è stata di 0,94 °C al di sopra della media, il 3° periodo più caldo di sempre, inferiore solo al corrispondente periodo del 2016 e del 2017 rispettivamente di 0,14 ° C (0,25 ° F) e 0,01 ° C (0,02 ° F). Secondo il National Centers of Environmental Information (NCEI) della NOAA, è praticamente certo che il 2019 finirà tra i primi 5 anni caldi, molto probabilmente finirà come 2°, 3° o 4 ° anno più caldo mai registrato.

In copertina: L’immagine alle ore 12.00 del 17 settembre 2019 mostra l’uragano Umberto che si sta avvicinando alla costa sud-orientale degli Stati Uniti e alle Bahamas, l’arcipelago già devastato dall’uragano Dorian che all’inizio di settembre ha fatto 45 vittime e dove ci sono ancora migliaia di dispersi (Fonte: NOAA / GOES-East)

Articoli simili

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.