26 Gennaio 2023
Agenda Fiere e convegni

AquaFarm, NovelFarm e AlgaeFarm: 15 e 16 febbraio 2023

AquaFarm, la Mostra-convegno internazionale dedicata ad acquacoltura e industria sostenibile della pesca, NovelFarm, il più importante evento italiano interamente dedicato alle nuove tecniche di coltivazione, fuori suolo e vertical farming e AlgaeFarm, appuntamento dedicato a tecnologie e applicazioni per la coltivazione delle alghe e microalghe in acquacoltura o in serra, le 3 Manifestazioni di grande attualità targate Pordenone Fiere SpA, tornano in contemporanea il 15 e 16 febbraio 2023.

A meno di due mesi dal taglio del nastro, cresce l’attesa per le edizioni 2023 di AquaFarm, la Mostra-convegno internazionale dedicata ad acquacoltura e all’industria della pesca sostenibile,di NovelFarm, l’unica manifestazione del Sud Europa dedicata alle coltivazioni fuori suolo e al vertical farming, affiancata per la seconda volta da AlgaeFarm, appuntamento dedicato a tecnologie e applicazioni in algocoltura, Manifestazioni organizzate da Pordenone Fiere SpA e in svolgimento in contemporanea alla Fiera di Pordenone il 15 e 16 febbraio 2023.

Giunta alla VI edizione, AquaFarm, con la collaborazione di API (Associazione piscicoltori italiani) e AMA (Associazione mediterranea acquacoltori), riunisce l’intera filiera produttiva e commerciale dell’acquacoltura (allevamento di pesci, molluschi e crostacei), uno dei settori in più rapida crescita come ha evidenziato l’ultimo Rapporto biennale della FAOThe State of World Fisheries and Aquaculture 2022”, conosciuto come “SOFIA”, raggiungendo nel 2020 una produzione totale di 87,5 milioni di tonnellate, il 6% in più rispetto al 2018, mentre la produzione di pesca di cattura è scesa a 90,3 milioni di tonnellate, il 4,0% in meno rispetto alla media dei tre anni precedenti.

Secondo l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Alimentazione e l’Agricoltura l’acquacoltura ha il potenziale per ridurre la fame e migliorare l’alimentazione, alleviare la povertà, generare crescita economica e garantire un migliore utilizzo delle risorse naturali, tant’è che il 2022 è stato dichiarato dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite Anno internazionale della pesca artigianale e dell’acquacoltura (IYAFA) , di cui Pordenone Fiere, proprio con AquaFarm 2022, è stato tra i sostenitori (IYAFA 2022 Supporters).

Anche in Italia l’acquacoltura è comparto in crescita, con un giro d’affari di 510 milioni di euro (suddivisi in 295 milioni per piscicoltura e 215 per la molluschicoltura) e con 900 aziende distribuite su tutto il territorio che producono circa 165.000 tonnellate di 30 specie ittiche diverse.

AquaFarm ha già dato prova con la scorsa edizione, visitata da oltre 2.000 professionisti provenienti da 40 Paesi, di avere superato lo shock pandemico – ha affermato Renato Pujatti, Presidente di Pordenone Fiere –La prossima edizione segna l’inizio di una fase nuova, in un’epoca forse ancora più incerta, ma consapevole di fare da palcoscenico per un settore cruciale per il futuro a breve, medio e lungo termine del pianeta”.

Ad affiancare AquaFarm, la IV edizione  di NovelFarm, evento per professionisti nelle settore delle coltivazioni indoor, vertical farming, acquaponica, idroponica e agricoltura fuori suolo, che presenta tutte le novità in ambito scientifico e tecnologico finalizzate a perfezionare i metodi di coltura innovativi affinché rendano sempre di più e sempre meglio, mantenendo alti livelli di qualità e allo stesso tempo stabilità nelle caratteristiche organolettiche e nutritive degli alimenti.

Non si tratta solo di tecnologia: le colture fuori suolo e verticali sono importanti per la necessità di accorciare le distanze fra luoghi di produzione e di consumo del cibo, in modo da ridurre l’impatto di tutto ciò che è trasporto, logistica e spreco. Inoltre consentono la produzione primaria di cibo in modo slegato dalle condizioni climatiche e stagionali, un fattore che spiega molta parte delle importazioni alimentari italiane, come per esempio il pomodoro da mensa per consumo fresco. Riportare a casa questa quota di consumo non richiederebbe sforzi, solo l’applicazione di tecnologie ben note.

All’interno di NovelFarm, la II edizione di AlgaeFarm, spazio dedicato al settore della coltivazione delle alghe e microalghe in acquacoltura o in serra, un’attività che sta trovando sempre maggiori opportunità di crescita.  

Una popolazione globale che continuerà ad aumentare nei prossimi decenni,   l’esaurimento delle risorse, le pressioni ambientali e l’impatto dei cambiamenti climatici richiedono un approccio diverso ai sistemi alimentari ed economici, per questo, come previsto dalla Strategia “Farm to Fork” (Dal produttore al consumatore) in cui si annunciava “un sostegno ben mirato per il settore delle alghe, poiché queste ultime dovrebbero convertirsi in un’importante fonte di proteine alternative per un sistema alimentare sostenibile e per la sicurezza dell’approvvigionamento alimentare a livello globale“, il 15 novembre 2022 la Commissione UE con la Comunicazione Verso un settore delle alghe dell’UE forte e sostenibile” ha lanciato l’Iniziativa UE sulle Alghe per incentivare un più ampio uso della risorsa largamente disponibile, ma troppo poco utilizzata, sostenendone lo sviluppo della coltivazione e produzione su larga scala. Secondo la Commissione UE gli Stati membri non sempre indicano l’integrazione dell’allevamento di alghe nei loro piani territoriali marittimi, rappresentando un ostacolo per valutare la diffusione dell’acquacoltura di alghe in Europa. Per attuare le azioni previste nella Comunicazione, sono stati stanziati finanziamenti ad esempio nell’ambito del Programma Orizzonte Europa e del Fondo europeo per gli affari marittimi, la pesca e l’acquacoltura (EMFAF). 

AlgaeFarm diventa così la perfetta occasione di incontro delle migliori realtà professionali della produzione di alghe in acquacoltura o in serra, sia per l’alimentazione umana e animale, che per la produzione di energia sostenibile e biocarburante, fino alle applicazioni in economia circolare e nel settore chimico-farmaceutico e cosmetico/nutraceutico. Non solo, questo spazio della fiera dedicato all’algocoltura offre grande ricchezza di spunti per tutte quelle persone interessate a nuove opportunità di business o per aziende agricole che vogliono riconvertire la loro produzione.

Come sempre il ricco programma Convegnistico, coordinato dai rispettivi Comitati scientifici delle 3 Manifestazioni, riunirà le figure più autorevoli nell’ambito di ricerca e innovazione in acquacoltura e industria della pesca sostenibile, colture fuori suolo e algocoltura, che aggiorneranno gli addetti del settore e offriranno suggestioni per le new entry.

Alla Fiera di Pordenone sarà presente come media partner anche Regioni&Ambiente srls, Agenzia di comunicazione, organizzazione di eventi e Casa Editrice che pubblica da oltre 20 anni l’omonima Rivista di informazione e aggiornamento su tematiche ambientali e di transizione ecologica, che in occasione della manifestazione sarà lieta di accogliere imprese e visitatori per presentare tutti i servizi e i prodotti di comunicazione che è in grado di offrire e di implementare in base alle richieste del Cliente.

Articoli simili

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.