25 Settembre 2021
Risorse e rifiuti Veneto

Outset Srl Società Benefit: il meglio del made in Italy nel mondo per i sistemi di pesatura a bordo

Con l’integrazione della tecnologia smart che consente l’interconnessione con i programmi gestionali, le apparecchiature della società vicentina permettono alle aziende un notevole upgrade in termini di innovazione, miglioramento e velocità del lavoro.

Con oltre 30.000 sistemi installati nel mondo (più di 2.000 ogni anno) per un ventaglio che supera le 50 applicazioni nei diversi settori della movimentazione di inertiattività minerariaediliziatrasportiagricolturarifiuti e riciclaggioattività portualelogisticaattività forestale e soluzioni personalizzateOutset Srl da più di trent’anni si pone all’avanguardia nell’ideazione, progettazione, produzione e commercializzazione di dispositivi altamente tecnologici nello specifico della pesatura a bordo e controllo pressione dei pneumatici.
Una realtà, quella della società di Sandrigo (Vicenza) fatta di continua innovazionericerca e sviluppo, perseguite con l’obiettivo di proporre soluzioni di qualità in grado di rispondere alle molteplici esigenze della clientela e migliorarne la capacità produttiva e lavorativa grazie alle applicazioni e alle diverse funzionalità della tecnologia “smart”.
La novità e l’unicità dei prodotti Outset Srl, per alcuni dei quali, tra l’altro è previsto l’accesso al credito d’imposta riconosciuto in compensazione per le imprese che intendono fare innovazione 4.0, ha portato la società vicentina ad avere clienti in tutto il mondo ed essere riconosciuta nel mercato internazionale come vero e proprio leader.
Per saperne di più abbiamo rivolto alcune domande a Franz Toneatti, contitolare Outset Srl.

Può presentarci brevemente la struttura, la mission della Società e il suo core business?
La società è nata nel 1999 e si è specializzata in sistemi di pesatura elettronica a bordo di macchine movimento terra (pale gommateescavatori) e veicoli industriali (biliciautoarticolati cisternemotrici, rimorchi e semirimorchidumper), nonché carrelli elevatorigru caricatori industriali.

Outset Srl può contare su una quindicina di dipendenti; l’installazione delle apparecchiature effettuata da proprio team di tecnici specializzati; uno studio di progettazione in prima linea nella ricerca e sviluppo e uno studio di ingegneria che si occupa della progettazione di hardware e software dei nostri prodotti.
La snellezza della società ci consente di operare rapidamente in tutta Italia e anche all’estero, dove, peraltro, possiamo vantare un’ottima presenza sul mercato mondiale.

I nostri prodotti possono essere installati su tutte le tipologie di veicoli industriali e movimento terra succitati e, nello specifico dei Centri di Autodemolizione, solitamente, vengono montati su carrelli elevatorigrucaricatori industriali a pinza o a polipo così come sui diversi veicoli utilizzati, bilici o motrici.

Su quale fattore si basa il sistema di pesatura?
Su alcune macchine ci basiamo sempre sulla pressione idraulica del mezzo, ad esempio, sui carrelli elevatori andiamo a misurare la pressione idraulica del pistone di sollevamento; sollevando il carico sulle forche si esercita una data pressione che essendo proporzionale al peso ci dà il risultato di quest’ultimo.
Sui “polipi” dei caricatori industriali, invece, il peso è calcolato a partire dal rilevamento effettuato tramite celle di carico; mentre, sulle gru, montiamo dei dinamometri
Viceversa, sui veicoli industriali andiamo a misurare la pressione sulle sospensioni o la deformazione delle balestre.

Accanto a queste apparecchiature abbiamo in catalogo anche appositi dispositivi che oltre a calcolare il peso, effettuano il controllano della pressione e temperatura degli pneumatici; una tecnologia particolarmente interessante nei veicoli industriali che lavorando solitamente a pneumatici sgonfi abbisognano di un controllo costante al fine di ridurne l’usura e il maggior consumo di carburante. Anche questo è un prodotto abbastanza innovativo e che, tra l’altro, sarà obbligatorio sui veicoli industriali dal 2022.

Qual è il vostro mercato e quali sono, mediamente, i costi di acquisto e le tempistiche di installazione dei vostri sistemi di pesatura a bordo?
Posso dire, con orgoglio, che abbiamo clienti in tutto il mondo!
L’installazione delle nostre apparecchiature viene completamente curata in loco dai tecnici altamente specializzati del nostro staff con tempistiche piuttosto rapide: tra installazione, collaudo, taratura e istruzioni al cliente il fermo macchina non eccede la mezza giornata lavorativa.

Per quanto concerne l’entità dell’investimento abbiamo diverse soluzioni: su un carrello elevatore si parte dai 1.500 € ai 3.000 €, mentre sui veicoli industriali partendo sempre dai 1.500 € si arriva al massimo ai 2.500 €.
Sui caricatori industriali, invece, un forte distinguo è dato dalla portata: su un caricatore da 5-7 tonnellate il prezzo oscilla tra 8.500/9.000 €; mentre nel caso di un caricatore da10 tonnellate il costo lievita decisamente tra i 12.000 e i 13.000 €. Va detto, però, che in questo caso parliamo di dispositivi altamente tecnologici.

É importante precisare, poi, che i nostri sistemi di pesatura più “smart”, grazie alla possibilità di interconnessione con i programmi gestionali aziendali consentono una molteplicità di risposte, diagnosi, tracciamento, interpolazione di dati che migliora la produttività, velocizza le tempistiche del lavoro e permette all’azienda di compiere un balzo in avanti in termini di innovazione e apre alle opportunità di accesso al credito d’imposta riconosciuto in compensazione come previsto dal precedente Piano Industria 4.0, poi divenuto Piano Transizione 4.0.

Qual è la durata media di queste apparecchiature?
Devo ammettere che la vita media di queste tecnologie è piuttosto lunga, specialmente quelle che sfruttano la pressione idraulica sui pistoni di sollevamento o sulle sospensioni dei mezzi, perché non c’è bisogno, in pratica, di alcuna manutenzione non essendoci parti meccaniche che si vanno ad usurare.
Il vantaggio dei nostri dispositivi è proprio la lunga durata che supera comodamente i venti anni di utilizzo e rende l’investimento iniziale molto vantaggioso e ammortizzabile nel tempo.
Tra l’altro, i nostri sistemi si possono trasferire comodamente da un mezzo usato ad uno nuovo e, nel caso dei carrelli elevatori, anche ad un mezzo con maggiori capacità di sollevamento: è solo una questione di semplice taratura.

Articoli simili

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.