30 Settembre 2022
Energia Fonti rinnovabili

Parchi eolici e solari: una mappa globale per valutarne la pianificazione

Ricercatori dell’Università di Southampton (GB) hanno messo a punto una mappa globale dei parchi eolici e solari di libero accesso che, oltre ad essere utilizzata per l’analisi dell’impatto ambientale delle relative infrastrutture sul territorio, può offrire la misura dei progressi e la distribuzione geografica degli obiettivi energetici mondiali.

Pubblicato su Nature Scientific Data, lo Studio Harmonised  Global Datasets of Wind and Solar Farm Location and Power”, il primo che contenga un set di dati sui siti dei generatori eolici e solari open access, mostra dove sono localizzati i parchi eolici e solari in tutto il mondo, indicando sia la densità delle infrastrutture nelle diverse regioni geografiche sia la loro potenza approssimativa.

I sistemi energetici necessitano di una rapida decarbonizzazione per limitare il riscaldamento globale entro limiti sicuri. Alla fine del 2018 la quota stimata di energia rinnovabile nella generazione globale di elettricità superava il 26% e i pannelli solari e le turbine eoliche sono di gran lunga i principali motori del rapido aumento delle energie rinnovabili.

Il Rapporto Renewable Capacity Statistics 2020”, pubblicato lo scorso mese dall’Agenzia Internazionale per le Energie Rinnovabili (IRENA) ha confermato che parchi eolici e solari hanno continuato a dominare anche nel 2019 la nuova capacità di potenza dell’energia rinnovabile installata.

Ciononostante, fino ad ora poco si sapeva sulla diffusione geografica di parchi eolici e solari ed erano pochissimi i dati accessibili.
Mentre i pianificatori annunciano di utilizzare sempre meno spazio per la produzione di energia eolica e solare, i Governi faticano a fornire le informazioni geospaziali sulla rapida espansione delle energie rinnovabili – ha dichiarato Sebastian Dunnett, a capo della ricerca e dottorando in Scienze biologiche all’Università di Southampton – La maggior parte degli studi esistenti utilizza l’idoneità del territorio e i dati socio-economici per stimare la diffusione geografica di tali tecnologie, il nostro studio colma una lacuna fornendo dati disponibili più sicuri“.

Gli autori dello studio hanno utilizzato i dati di OpenStreetMap (OSM), un progetto di mappatura globale collaborativo ad accesso libero. Hanno estratto i set di dati, raggruppandoli per “eolico” e “solare”, e li hanno poi incrociati con determinati set di dati nazionali al fine di ottenere una migliore stima della capacità di energia e di creare le mappe dei siti di energia solare ed eolica. 

La distribuzione globale di impianti solari ( a ) e eolici ( b )

I dati mostrano che l’Europa, il Nord America e l’Asia orientale dominano il settore delle energie rinnovabili e che i risultati sono fortemente correlati con le statistiche ufficiali sulla capacità di energia rinnovabile dei singoli Paesi.

Se l’energia eolica e solare offrono numerosi vantaggi ambientali, possono anche determinare impatti negativi a livello locale sulla biodiversità, per cui, secondo gli autori dello studio, un’accurata mappatura dell’impronta ecologica dell’energia rinnovabile può far comprendere meglio la sua “impronta” sugli ecosistemi sensibili e aiutare i pianificatori a valutare questo tipo di impatti.

Questo studio rappresenta una vera pietra miliare nella nostra comprensione di dove si sta verificando la rivoluzione globale dell’energia pulita – ha commentato il supervisore dello Studio Felix Eigenbrod, Professore di Geografia e Scienze ambientali all’Università di Southampton – Dovrebbe risultare una risorsa inestimabile per i ricercatori negli anni a venire, essendo stata progettata in modo che possa essere aggiornata con le nuove informazioni aggiornate in qualsiasi momento per consentire cambiamenti in quello che è un settore in rapida espansione“.

La mappa realizzata, oltre ad essere utilizzata per l’analisi dell’impatto ambientale delle infrastrutture sul territorio, può offrire la misura dei progressi e la distribuzione geografica degli obiettivi energetici mondiali, nonché le informazioni per i futuri scenari di pianificazione energetica.

Articoli simili

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.