5 Dicembre 2021
Green economy

Sicurezza sul lavoro e riduzione dell’impatto ambientale

Igienstudio nasce nel 1985 a Monsano e sviluppa le proprie attività nei contesti dell’igiene ambientale, della sicurezza sul lavoro e l’igiene degli alimenti, offrendo consulenza alle industrie in ambito lavorativo. Iniziata come una piccolissima azienda, Igienstudio si è poi ampliata, incrementando il proprio organico a Jesi, dove si è stabilita nel 1996, e dove continua ad avvalersi del proprio attrezzato laboratorio, quale supporto alla consulenza che svolge nei vari settori. La rilevanza del suo lavoro, come dimostrano le indagini sulla soddisfazione del cliente, trova riscontro costante nella credibilità dei propri assistiti e nella verifica circolare dei risultati raggiunti.

Una particolare attenzione, recepiamo, viene rivolta a tutte quelle delicatissime realtà che svolgono attività legate alla produzione, all’utilizzo degli alimenti (bar, ristoranti, generi alimentari, ecc.) sia in termini di vigilanza sul rispetto della normativa, sia attraverso la formazione del personale addetto.

In tal senso, la consulenza, rivolta principalmente al settore industriale, raggiunge anche plessi scolastici come ad esempio i nidi e le scuole per l’infanzia e, coinvolgendo il personale che si adopera all’interno delle stesse mense, permette l’estensione indiretta di questa conoscenza anche agli stessi genitori. Si tratta di una rigorosa formazione che garantisce sicurezza e consapevolezza circa l’importanza di determinati comportamenti indispensabili alla salute collettiva e alla tutela ambientale.

Costantino Ricci, amministratore della Igienstudio, sottolinea l’esigenza di promuovere la riduzione di ogni forma possibile di inquinamento, attraverso un’attenta considerazione di tutti i settori interessati: quello della tutela delle acque, quello della valutazione delle emissioni in atmosfera dei gas e dei materiali nocivi, non ultimo dell’amianto che, si sa, è un problema esistente e denunciato da ormai diversi anni.

Le attività specifiche, tecnico-analitiche, portate avanti da Igienstudio, si riflettono poi sull’impatto ambientale, grazie alla particolare attenzione che le aziende nei loro settori, clienti dell’Igienstudio, rivolgono all’importanza del rispetto delle regole e delle azioni eticamente corrette. I presupposti che Igienstudio ha creato attraverso un’esperienza che si è consolidata in quasi trentacinque anni di vita, hanno raggiunto risultati apprezzabili, avendo fortemente tenuto conto della sensibilizzazione dei suoi clienti ad una opportuna e sostenibile acquisizione del miglior modo di operare.

Gli stessi clienti, avvalendosi della collaborazione dell’Igienstudio, considerandolo anche un punto di riferimento per la risoluzione dei loro problemi, esprimono però anche disagi non trascurabili, come quello relativo alla gestione dei rifiuti industriali, a causa dell’esistente precaria condizione che non li facilita durante il delicato ed inevitabile processo di smaltimento, là dove le discariche sembrano ormai sature e non ampliabili, a causa delle difficoltà da parte dei proponenti ad inoltrare progetti e degli organi preposti a deliberarne di nuove. La normativa che regolamenta la realizzazione delle nuove discariche e gli organismi di governo nazionali e locale, tengono naturalmente conto più delle necessità connesse ai rifiuti urbani che di quelle inerenti i rifiuti industriali, ottenendo come risultato l’inevitabile difficoltà e rassegnazione delle industrie, costrette a smaltire i propri rifiuti al Nord o oltre le Alpi, incrementando, per altro, sia le spese che l’impatto ambientale.

Una tematica, questa, che sta particolarmente a cuore all’Igienstudio, il quale, ritenendo tali difficoltà al momento quasi insormontabili, teme anche per gli obiettivi della propria missione professionale: la tutela ambientale, insieme alla salvaguardia delle attività aziendali.

Tutto questo fa di Igienstudio una accreditata azienda regionale/italiana che opera nell’interesse dell’ambiente e conseguentemente della salute di tutti noi. Il suo proposito, sostiene Costantino Ricci, è la ricerca di un dialogo sempre aperto e attivo con le strutture pubbliche, principalmente con la Regione, affinché si possano mettere a fuoco le problematiche più impellenti e così stabilire insieme i criteri migliori di intervento, per una soluzione il più possibile ottimale.

Eleonora Giovannini

Articoli simili

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.