8 Dicembre 2022
Green economy In evidenza Risorse e rifiuti Sostenibilità

Tecnologie smart per la la movimentazione e il monitoraggio dei fluidi

Flexbimec International srl, presente alla prossima edizione di Ecomondo, ha sviluppato sistemi elettronici computerizzati di controllo delle erogazioni dei fluidi rispondenti alle nuove normative sulla transizione digitale e alle relative direttive sulla interconnessione per accedere alle agevolazioni 4.0

Da più di 40 anni Flexbimec è sinonimo di qualità ed innovazione nella progettazione, produzione, installazione e assistenza di attrezzature, impianti e sistemi per la movimentazione dei fluidi lubrificanti nuovi e esausti e per la bonifica degli autoveicoli in pre-demolizione con un notevole know how che ha permesso all’azienda di sviluppare tecnologie mirate per la movimentazione dei fluidi lubrificanti; in specie, attrezzature pensate per:
•   l’ingrassaggio e la lubrificazione forzata;
•   la gestione e il travaso degli oli lubrificanti;
•   la gestione e il travaso del gasolio;
•   aria compressa e soluzioni per lavaggio;
•   la miscelazione dei fluidi industriali;
•   il recupero, la gestione e lo stoccaggio di fluidi esausti (in particolare olio motore);
•   la bonifica dei veicoli a fine vita;
senza contare lo sviluppo di sistemi elettronici computerizzati di controllo delle erogazioni dei fluidi. Le tecnologie sviluppate e prodotte da Flexbimec International Srl trovano applicazione in molteplici settori: officine di riparazione vetture, veicoli industriali, macchine operatrici, macchinari agricoli, motocicli, autoconcessionarie, centri di autodemolizione, industrie meccaniche, autolavaggi e nautica.

Inoltre, la Società di Albinea (RE), accanto alle linee di progettazione e produzione, garantisce l’installazione e la manutenzione dei propri impianti centralizzati, “chiavi in mano” pensati appositamente per le esigenze specifiche di una vasta clientela nazionale ed internazionale Flexbimec International Srl vanta al suo interno una moderna organizzazione con un sistema di gestione per la qualità certificato UNI EN ISO 9001:2015 e una gamma di contalitri con certificazione MID MI-005, Direttiva 2014/32/UE. La gamma Flexbimec risponde anche alla normativa EAC.

Presente anche quest’anno ad Ecomondo presso il proprio spazio al Pad C3 – Stand 188 con una gamma di prodotti dedicati al settore del fine vita dei veicoli nello specifico del recupero corretto e stoccaggio dei vari fluidi con una particolare attenzione all’ambiente e alla sicurezza degli operatori, Flexbimec International Srl ha recentemente sviluppato una gamma completa di prodotti progettati e sviluppati secondo le ultime tecnologie in modo da rispondere alle nuove normative sulla transizione digitale e le relative direttive sulla interconnessione per accedere alle agevolazioni 4.0 sulle quali abbiamo rivolto alcune domande all’Ing. Fabio Pellacani, referente tecnico della Società e alla Dott.ssa Monia Fantesini, Responsabile marketing.

Ing. Pellacani, quali sono le novità di casa Flexbimec?
In Flexbimec innovazione e ricerca sono le strategie fondamentali nella sfida alla competizione nel mercato. Pertanto, il nostro reparto Ricerca e Sviluppo ha progettato una nuova generazione di pompe avvolgitubo e contalitri basati su di una nuova meccanica che permette un’integrazione con le nuove tecnologie, per renderli smart, con caratteristiche di connessione verso dispositivi portatili con il controllo e accesso tramite la rete Wi-Fi o Bluetooth® di una vasta gamma di fluidi. presenti nelle varie tipologie di aziende, ivi compresi i centri di autodemolizione, ove vi sia la necessità di movimentarne e gestirne i flussi.

Questi dispositivi elettronici hanno la capacità di registrare tutte le operazioni relative al monitoraggio dei fluidi effettuate all’interno di una azienda onde evitarne sprechi, tanto più in ragione del loro costo elevato.

I dispositivi che abbiamo sviluppato in tal senso hanno la caratteristica di essere smart, quindi, la loro applicazione può essere letta e gestita a livello dei diversi device fissi e mobili tramite piattaforma Android, così come tutti i punti di prelievo possono essere gestiti all’interno di un’unica piattaforma e tramite cloud essere disponibili su vari dispositivi collegati per controlli e verifiche.



Queste applicazioni rispondono alle direttive di Industria 4.0?
Certamente, perché si possono prelevare ed inviare dati. Soprattutto quest’ultimo aspetto è particolarmente interessante nel momento in cui si creano commesse e vi è la necessità di avere dati certi in breve tempo. Quindi, le imprese che scelgono di fare innovazione anche attraverso le tecnologie sviluppate e proposte da Flexbimec hanno l’opportunità non solo di veder snellito il proprio lavoro interno, ma anche di approfittare di un investimento che rientra come credito d’imposta. Queste nuove tecnologie smart ed intelligenti sono molto versatili e la loro applicazione è possibile tanto nell’ambito di una grande struttura industriale così come all’interno di una piccola e media impresa; si possono, cioè, dimensionare facilmente in base all’esigenza lavorativa del cliente. Non solo, va sottolineato altresì il loro costo contenuto che deriva dall’opportunità di lavorare tanto in Bluetooth®, quanto in Wi-Fi evitando così i costi e le tempistiche del cablaggio.

Dott.ssa Fantesini, qual è il settore di impresa che costituisce il vostro target mirato per questa tipologia di prodotti?
Il nostro core business è principalmente quello dell’automotive, quindi le autofficine, tuttavia, come già detto, la grande versatilità di queste tecnologie e la possibilità di gestione dei flussi tanto in entrata, quanto in uscita, consente la loro applicazione anche in altri ambiti industriali: nel fine vita dei veicoli, così come in altri ambiti del settore ambientale; penso, ad esempio, a quelle imprese che devono recuperare e/o rigenerare oli esausti sia di origine animale/vegetale che minerale.

Naturalmente sarete presenti alla prossima edizione di Ecomondo…
Certo, e la nostra è una presenza che si rinnova di anno in anno con l’obiettivo di presidiare uno spazio prestigioso all’interno di una fra le manifestazione più importanti a livello europeo nell’ambito delle green techologies e della sostenibilità.

Come sempre, presso il nostro stand presenteremo una gamma di prodotti dedicati al settore del fine vita dei veicoli nello specifico del recupero corretto e stoccaggio dei vari fluidi con una particolare attenzione all’ambiente e alla sicurezza degli operatori grazie alla nostra originale isola di bonifica modulare e personalizzabile; ma naturalmente saremo disponibili altresì a presentare ai visitatori tutta la nostra gamma di prodotti pensati per la movimentazione ed il monitoraggio corretto dei fluidi.

di Alberto Piastrellini

Articoli simili

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.