Acqua Cibo e alimentazione Mari e oceani

Il mare in bocca: prende il via la nuova Campagna social dell’UE

Il mare in bocca è la Campagna avviata dalla Commissione UE per sensibilizzare i consumatoriall’importanza del consumo locale, stagionale e sostenibile di pesce e frutti di mare, nel corso della quale i più noti chef europei condivideranno le loro ricette a base di pesce e crostacei. A rappresentare la cucina di mare italiana, c’è la chef Antonia Klugmann.

La Commissione UE ha avviato sui social media la nuova campagna #TasteTheOcean (Il mare in bocca), in cui grandi chef incoraggiano il consumo di pesce e frutti di mare catturati o prodotti in modo sostenibile.

La pesca e l’acquacoltura sono tra i settori più direttamente colpiti dalla crisi economica indotta dalla pandemia di Covid-19, poiché la domanda di prodotti ittici ha subìto una contrazione, in quanto dettaglianti, ristoranti, mense e altri grandi acquirenti hanno ridotto o chiuso temporaneamente le attività.

La Commissione ha adottato misure urgenti per ovviare a questa situazione, che mette a repentaglio i mezzi di sussistenza di migliaia di persone, in particolare nelle regioni costiere dell’UE, e la stabilità dell’offerta di prodotti ittici sani ai cittadini dell’UE.

Con la Campagna “Il mare in bocca” la Commissione UE intende anche sensibilizzare i consumatori all’importanza del consumo locale, stagionale e sostenibile. Se prodotti o catturati correttamente, pesce e frutti di mare possono occupare un posto importante in una dieta sostenibile, con un’impronta ambientale e di carbonio molto più bassa rispetto alla maggior parte delle proteine animali di origine terrestre.

La responsabilità dei consumatori è fondamentale per conseguire abitudini più sostenibili -ha dichiarato il Commissario UE per l’Ambiente, gli Oceani e la Pesca, Virginijus SinkevičiusCollaborando con alcuni degli chef più famosi d’Europa, vogliamo sensibilizzare i consumatori all’importanza che le scelte individuali quanto a prodotti ittici hanno per la salute dei mari, e al tempo stesso vogliamo sostenere i produttori acquicoli dell’UE e appoggiare il recupero sostenibile delle nostre zone costiere”.

Nei prossimi tre mesi i migliori chef di 9 Paesi dell’UE (Belgio, Danimarca, Francia, Grecia, Italia, Paesi Bassi, Portogallo, Romania e Spagna) condivideranno le loro ricette a base di pesce e crostacei. Successivamente, entro la fine dell’anno subentreranno altri chef.

A rappresentare l’Italia, c’è Antonia Klugmann, chef e proprietaria del ristorante “L’Argine a Vencò” a Dolegna del Collio (GO), che propone Linguine con gamberi rosa e mandorle.

Sono consapevole che ogni pesce che tiriamo fuori dal mare è una risorsa in meno per il futuro – ha affermato la chef Klugmann – Non solo dobbiamo utilizzare pesce locale e di stagione, ma è molto importante anche fare una scelta sul modo in cui il pesce viene pescato. Scegliere pescatori e organizzazioni che si sforzino di catturare pesci adulti, della taglia corretta, in quantità limitate e utilizzando tecniche selettive”. 

Articoli simili

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.