3 Ottobre 2022
Agenda Fiere e convegni

Fiere: dal Decreto “Aiuti” bonus di 10.000 euro per partecipare

Nella Conversione in Legge del Decreto “Aiuti”, un nuovo articolo ha introdotto un bonus per le imprese, pari al 50% delle spese sostenute fino ad un massimo di 10.000 euro, per partecipare alle Fiere di carattere internazionale previste dal Calendario fieristico 2022 approvato dalla Conferenza delle Regioni.

Sulla Gazzetta ufficiale n. 164 del 15 luglio 2022 è stata pubblicata la Legge 15 luglio 2022, n. 91 recante “Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 17 maggio 2022, n. 50, recante misure urgenti in materia di politiche energetiche nazionali, produttività delle imprese e attrazione degli investimenti, nonché in materia di politiche sociali e di crisi ucraina”. Sulla stessa Gazzetta è stato anche pubblicato il testo del Decreto-legge 17/05/2022, n. 50 coordinato con le modifiche introdotte dalla legge di conversione.

Tra le modifiche apportate in sede di conversione l’introduzione dell’art. 25 bis “Disposizioni per favorire la partecipazione a manifestazioni fieristiche internazionali organizzate in  Italia” che prevede un buono del 50% delle spese sostenute e degli investimenti effettuati per la partecipazione agli eventi di settore effettuati in Italia, fino ad un massimo di 10.000 euro.

Le Manifestazioni devono rientrare nel Calendario fieristico 2022, approvato dalla Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome, e devono svolgersi tra il 16 luglio 2022 e il 31 dicembre 2022.

Il bonus sarà riconosciuto a seguito di presentazione di una apposita istanza che dovrà essere presentata entro il 30 novembre 2022, tramite istanza per via telematica su piattaforma resa disponibile dal Ministero dello Sviluppo Economico, soggetto attuatore, che rilascerà il bonus, secondo l’ordine temporale di ricezione delle domande e nei limiti delle risorse a disposizione della misura, pari a 34 milioni euro.

Dal combinato disposto dei commi 1 e 2 – sottolinea il Dossier sul Decreto Legge della Camera dei Deputati – sembra doversi ritenere che le fiere possono svolgersi fino a dicembre, ma il buono deve essere chiesto entro novembre 2022. Appare opportuno un chiarimento in proposito”.

Al momento della presentazione della richiesta, ciascun richiedente deve comunicare un indirizzo di posta elettronica certificata valido e funzionante, nonché le coordinate di un conto corrente bancario a sé intestato.

Il richiedente, tra l’altro, dovrà dichiarare di avere sostenuto o di dover sostenere spese e investimenti per la partecipazione a una o più delle manifestazioni fieristiche internazionali di settore.

Articoli simili

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.