26 Ottobre 2021
Società Sostenibilità

BES 2019: in miglioramento il benessere equo e sostenibile

Giunto alla VII edizione, il Rapporto BES 2019 dell’Istat offre un quadro integrato dei principali fenomeni economici, sociali e ambientali che caratterizzano il nostro Paese, attraverso l’analisi di un ampio set di indicatori suddivisi in 12 domini.

L’Istituto nazionale di statistica (Istat) ha presentato il 19 dicembre 2019 la VII edizione del Rapporto BES 2018 – Benessere Equo e Sostenibile in Italia, basato su una lettura della realtà italiana che affianca a misure economiche una serie di indicatori di benessere, equità e sostenibilità, che segnalano una situazione di diffuso miglioramento rispetto al 2017 per gran parte degli indici, anche se permangono alcune criticità in larghi strati della popolazione.

Anche il BES 2019 aggiorna e amplia gli Indicatori diffusi per il monitoraggio degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’Agenda ONU al 2030: 49 sono anche indicatori OSS e sono disponibili i principali risultati rilevati in Italia per ciascuno dei 17 OSS.

L’Istat, come gli altri istituti nazionali di statistica, ha il compito di costruire l’informazione statistica necessaria al monitoraggio dell’Agenda 2030 per il nostro Paese e contribuire alla realizzazione di questo progetto globale. Nell’aprile scorso l’Istat ha presentato il 2° Rapporto OSS. Informazioni statistiche per l’Agenda 2030 in Italia e un 3° è previsto per il 2020. Di tali aggiornamenti si avvale l’ASviS (l’Alleanza nazionale per lo Sviluppo Sostenibile) per il suo annuale RapportoL’Italia e gli Obiettivi dei Sviluppo Sostenibile” che indica le distanze del Paese dal conseguimento degli OSS e le misure politiche da adottare per ridurre il gap.

In totale nel Rapporto BES 2019 gli indicatori sono 130, ripartiti nei tradizionali 12 DominiSaluteIstruzione e formazioneLavoro e conciliazione tempi di vitaBenessere economicoRelazioni socialiPolitica e istituzioniSicurezzaBenessere soggettivoPaesaggio e patrimonio culturaleAmbienteInnovazione, ricerca e creativitàQualità dei servizi.

Nell’ultimo anno gli indicatori segnalano un miglioramento del benessere sia per l’Italia sia per le tre ripartizioni geografiche del Paese: oltre il 50% del totale registra un miglioramento in tutte le aree del Paese, con valori più elevati al Nord (59,3%) e più bassi al Centro (50,9%). Estendendo lo sguardo anche alla quota degli indicatori in peggioramento, si rafforza significativamente la posizione favorevole del Nord dove tale quota tocca il minino (14,8%) mentre il valore massimo si raggiunge al Centro (26,9%).

Una quota inferiore al 50% continua a registrarsi nei domini Lavoro e conciliazione dei tempi di vita (4 indicatori su 12 hanno segnato un peggioramento), Relazioni sociali, Paesaggio e patrimonio culturale e Ambiente.

Oltre all’andamento complessivo delle variazioni degli indicatori, il Rapporto BES 2019 propone la lettura dell’evoluzione del benessere a livello regionale attraverso gli indici compositi che sono stati elaborati per i 12 domini del BES.

Indici compositi per Nord, Centro, Mezzogiorno e Italia. Anni 2017/2018. Italia 2010=100 (a)

In Italia, quasi due milioni di giovani tra i 18 e i 34 anni sono in condizioni di sofferenza.
Anche quest’anno vengono presentati due approfondimenti, con l’obiettivo di fornire un contributo alla lettura trasversale degli aspetti legati al benessere:
– il primo propone un’analisi del benessere dei giovani di 18-34 anni, misurato attraverso la costruzione di un indicatore multidimensionale che consente di identificare il gruppo di giovani più vulnerabili in quanto deprivati in più dimensioni del benessere;
– il secondo presenta un’analisi della relazione a livello territoriale tra benessere soggettivo (misurato attraverso la percentuale di persone che sono molto soddisfatte della propria vita) e altri indicatori individuali e di contesto, tra i quali, per la prima volta, è stato inserito il reddito familiare disponibile equivalente, che considera anche le variazioni regionali di questa associazione.

Articoli simili

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.