Benessere Cibo e alimentazione Salute

Interferenti endocrini: criteri per individuare le sostanze in pesticidi e biocidi

Interferenti endocrini

EFSA e ECHA hanno pubblicato le linee guida armonizzate, per garantire che i criteri scientifici per la determinazione delle proprietà degli interferenti endocrini vengano applicati alla valutazione di biocidi e pesticidi in modo uniforme in tutta l’UE, come richiesto dalla Commissione UE.

L’Agenzia Europea per la Sicurezza Alimentare (EFSA) e l’Agenzia Europea per le Sostanze Chimiche (ECHA) hanno pubblicato le Linee Guida  sulle modalità per individuare le sostanze con proprietà di interferenza endocrina in pesticidi e biodicidi (Guidance for the identification of endocrine disruptors in the context of Regulations (EU) No 528/2012 and (EC) No 1107/2009).

Nel 2002 il programma internazionale per la sicurezza nel settore chimico, programma congiunto di varie Agenzie delle Nazioni Unite, tra cui l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), ha formulato la seguente definizione ufficiale di “interferente endocrino“: “una sostanza o miscela esogena che altera la funzione o le funzioni del sistema endocrino causando di conseguenza effetti avversi sulla salute di un organismo integro o della sua progenie o delle (sotto)popolazioni“.

Queste sostanze possono essere rinvenute m molti prodotti di uso quotidiano: dai detersivi ai cibi in scatola, dai cosmetici ai vestiti, dai giocattoli in plastica ai dentifrici. Ma oltre all’uso diretto, sostanze come parabeni, composti perfluoroalchilici, ftalati, bisfenolo A  , per citare quelli più conosciuti come potenziali interferenti endocrini, inquinano l’ambiente in modo persistente, accumulandosi e finendo per contaminare la catena alimentare e gli animali di cui poi ci nutriamo.

Generalmente per determinare la sicurezza di una sostanza chimica è impiegato il principio di una “soglia sicura” che corrisponde alla dose al di sotto della quale non è previsto che si verifichino effetti negativi. Dopo essere stato fissato sperimentalmente, questo valore viene generalmente ridotto a un livello minimo, ad esempio all’1 %, per aggiungere un ulteriore margine di sicurezza. Questo principio è applicato dalle autorità di regolamentazione di tutto il mondo, ma controverso per quanto riguarda gli interferenti endocrini, poiché ci si interroga se potrà mai essere stabilita una soglia sicura o se sia più opportuno procedere a una valutazione del rischio caso per caso.

Perciò, la Commissione UE nella Comunicazione relativa agli interferenti endocrini e ai progetti di atti della Commissione che definiscono i criteri scientifici per la loro determinazione, ha ritenuto che non fosse né necessario né opportuno pronunciarsi sull’esistenza di una soglia.

In seguito con Regolamento delegato la Commissione UE aveva stabilito i criteri scientifici per la determinazione delle proprietà di interferenza con il sistema endocrino, relativi ai biocidi che si applicano dal 7 giugno 2018, e successivamente quello per i fitosanitari che si applicheranno a partire dal 10 novembre 2018, ciò perché i criteri per l’individuazione degli interferenti endocrini nei pesticidi sono stati concordati più tardi rispetto a quelli per i biocidi.

Al contempo, la Commissione UE aveva incaricato l’EFSA e l’ECHA di sviluppare linee guida armonizzate, per garantire che tali criteri vengano applicati alla valutazione di biocidi e pesticidi in modo uniforme in tutta l’UE. Nel sistema UE, l’EFSA valuta la sicurezza delle sostanze attive utilizzate nei pesticidi e l’ECHA è responsabile della valutazione dei biocidi.

Le due Agenzie avevano iniziato a lavorare alle linee guida, con il sostegno del Centro Comune di Ricerca (JRC) e in stretta consultazione con i portatori di interesse accreditati presso le due agenzie e con esperti in materia di interferenti endocrini, alcuni dei quali provenienti da Stati membri dell’UE.

A dicembre 2017 e gennaio 2018 si è tenuta una consultazione pubblica sulla versione in bozza e tutti i commenti ricevuti sono stati considerati dai redattori nella stesura del documento final

Articoli simili

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.