5 Dicembre 2021
Circular economy Risorse e rifiuti Sostenibilità

GB Catalyst Srl: leader in Italia nel recupero e nella valorizzazione dei catalizzatori esausti

Serietà e professionalità nella cura dei servizi sempre modulabili sulle diverse esigenze dei fornitori a garanzia della massima resa.

Un veicolo a fine vita si può considerare come una sorta di miniera preziosa di materiali compositi e tecnologia recuperabile e riutilizzabile (come nel caso della ricambistica usata).
Non a caso il Legislatore europeo ha previsto precisi obiettivi di recupero e di riutilizzo al fine di conseguire risultati rilevanti non solo dal punto di vista ambientale (minori rifiuti prodotti, minor ricorso alla discarica, minima dispersione nell’ambiente di sostanze pericolose, minor ricorso alla materia prima, minor dispendio energetico), ma anche, e soprattutto, economicamente vantaggiosi.

Un vantaggio che, nel caso di metalli rari come il platino (il 69% di quello importato annualmente in Europa è utilizzato nella produzione di marmitte catalitiche), il palladio e il rodio (anche’essi presenti in questa tecnologia antinquinamento diventa evidente se si considera l’esposizione del mercato europeo nei confronti dei Paesi esportatori e i relativi andamenti di domanda ed offerta, specie in periodi di incertezza economica.)

Una filiera efficiente di raccolta ed estrazione dei metalli preziosi contenuti nei catalizzatori dei veicoli in demolizione diviene quindi di importanza strategica per l’economia del continente e per evitare inutili sottrazioni dal mercato che, si tradurrebbero in un aumento della domanda di materia prima vergine.

In Italia, fra gli operatori coinvolti nel settore con una storia che vanta tre generazioni di imprenditori impegnati nella valorizzazione e nel recupero delle parti di ricambio derivanti dalla demolizione dei veicoli a fine vita e, più recentemente nel settore della raccolta di catalizzatori in ferro o monolite ceramico, c’è GB Catalyst Srl, che opera nel proprio sito di Macerone di Cesena.

Il nostro core business è rivolto a Centri di autodemolizione, Officine, Raccoglitori, Consorzi e tutti gli operatori del settore ELV – spiega Stefano Burioli, titolare della Società – dai quali acquistiamo, secondo rigidi criteri di selezione, ricambistica usata da revisionare e, naturalmente”, catalizzatori interi o monolite ceramico“.

Ai nostri fornitori – prosegue – chiediamo serietà e professionalità nella cura dei materiali; in cambio possiamo garantire un servizio personalizzato e modulabile in base alle diverse esigenze, un team di esperti è in grado di fornire una consulenza immediata (telefonica o in loco) sui catalizzatori, un processo di lavorazione unico che consente di valorizzare al massimo ogni pezzo trattato limitando al minimo la dispersione“.

Non solo, grazie ad una capillare rete di raccolta, effettuata esclusivamente da personale specializzato, GB Catalyst Srl promuove il contatto diretto con i propri fornitori valutando le singole diverse esigenze.

In seguito, gli Acquisti e la rispettiva valorizzazione vengono effettuati nella massima trasparenza tramite uno strumento ad hoc che elabora il prezzo di ogni singolo catalizzatore prendendo in considerazione la quantità dei metalli preziosi in esso contenuti nonché la quotazione ufficiale dei metalli al momento dell’acquisto e il cambio Euro/USD.

Per gli acquisti, GB Catalyst Srl può contare su una capillare rete di responsabili acquisti di zona a disposizione dei fornitori per il recupero di qualsiasi quantitativo di catalizzatori esausti.
In caso di quantitativi importanti di catalizzatori interi o monolite ceramico è possibile proporre un’offerta basata sulla resa finale derivante dalla raffinazione dei metalli preziosi in essi contenuti. In questo caso il criterio di pagamento prevede che al fornitore sia riconosciuta una percentuale sul valore finale dei tre principali metalli preziosi recuperati dal proprio specifico lotto, dedotti i costi di lavorazione/raffinazione.

Come Società – spiega il sig. Burioli – siamo partner dei più importanti raffinatori a livello mondiale; questo assicura  un alto livello di accuratezza nei processi, nonché un alto grado di precisione nelle analisi del contenuto di metalli preziosi che garantisce la massima resa possibile“.

Una forte attenzione è riservata, inoltre, all’attività di controllo e certificazione dei processi di gestione al fine di perseguire una continua innovazione ed ottimizzazione degli stessi nell’ottica di una pronta risposta ai mutamenti del mercato dei metalli preziosi.

La nostra – conclude il titolare GB Catalyst Srl – è un’attività nobile se si considerano le questioni ambientali nel loro complesso a partire dal recupero e dal riciclo di materiali al fine di minimizzare il consumo di risorse primarie; tanto più se si considera sotto la giusta lente la seconda vita dei pezzi di ricambio usati”.

Articoli simili

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.