9 Febbraio 2023
Inquinamenti e bonifiche Sostenibilità Territorio e paesaggio

CIO: una Guida per aiutare lo sport a combattere l’inquinamento da plastica

Il Comitato Olimpico Internazionale (CIO), in linea con la sua Agenda Olimpica 2020, ha pubblicato una Guida per fornire agli organizzatori di eventi sportivi l’opportunità di predisporre un Piano efficace per ridurre i rifiuti di plastica.

Il Comitato Olimpico Internazionale (CIO), in collaborazione con UNEP (Programma Ambiente delle Nazioni Unite) ha pubblicato la Guida, dal titolo Plastic Game Plan for Sport”, che mira ad aiutare la comunità sportiva a combattere l’inquinamento da plastica.

La Guida è l’ultima della serie Serie Sustainability Essentials che forniscono preziose informazioni in modo facile da eseguire per navigare nelle complessità della Sostenibilità e sviluppare programmi di efficaci. Le precedenti hanno trattato di:
Introduzione alla Sostenibilità
: cosa significa, perché è importante, come si collega allo sport e cosa possono fare le organizzazioni sportive per concorrere a questo sforzo critico;
Lo sport per l’azione climatica mira a fornire al movimento olimpico una comprensione generale delle questioni relative ai cambiamenti climatici e alla gestione delle emissioni di carbonio;
Approvvigionamento sostenibile nello Sport intende aiutare le organizzazioni del movimento olimpico e il più ampio settore sportivo ad adottare pratiche di approvvigionamento più sostenibili.

Riferendosi a esempi di successo provenienti da tutto il mondo dello sport, la nuova Guida fornisce agli organizzatori di eventi sportivi l’opportunità di predisporre un piano efficace per ridurre i rifiuti di plastica, tra cui l’eliminazione degli articoli in plastica monouso, la riduzione della quantità di plastica utilizzata, il riutilizzo e riciclaggio degli articoli in plastica.

L’inquinamento da plastiche è una delle maggiori sfide che il nostro ambiente deve oggi affrontare e lo sport, come qualsivoglia altro settore, ha l’urgente responsabilità di affrontarlo – ha affermato Marie Sallois, Direttrice del Dipartimento Sviluppo aziendale, Marchio e Sostenibilità al CIO – Il nostro ‘Plastic Game for Sport’ mira a fornire alle organizzazioni sportive, agli organizzatori di eventi, agli atleti e ai fan una guida chiara e dettagliata su come eliminare i rifiuti di plastica dalle loro attività e dalla vita di tutti i giorni“.

Le raccomandazioni della Guida includono:
l’introduzione di bicchieri e stoviglie riutilizzabili o compostabili durante gli eventi;
la fornitura di punti di ricarica per l’acqua e di contenitori per il riciclaggio;
la riduzione della “plastica nascosta” in forniture, segnaletica, marchi e bigliettazioni.

Inoltre, la Guida incoraggia gli organizzatori di eventi a sfruttare il loro ruolo per aumentare la consapevolezza dell’inquinamento da plastica, ed offre anche suggerimenti ad atleti e fan su come ridurre i propri rifiuti di plastica e ispirare gli altri a fare lo stesso.

In linea con l’Agenda olimpica 2020, la tabella di marcia strategica per il futuro del movimento olimpico approvata lo scorso dicembre dall’Assemblea straordinaria, il CIO si è impegnato a promuovere pratiche sostenibili attraverso le Federazioni sportive internazionali (IF), i Comitati olimpici nazionali (NOC) e la più ampia comunità sportiva. Lo Stesso CIO sta riducendo gli sprechi presso la sua sede di Losanna e sta lavorando con i fornitori per garantire che i materiali utilizzati durante i suoi eventi vengano approvvigionati in modo responsabile.

Nel giugno 2018, il CIO ha aderito alla Campagna Clean Seas dell’UNEP il cui obiettivo è di eliminare entro il 2022 le principali fonti di inquinamento marino da plastica, dalle microplastiche del cosmetici fino all’eccessivo uso di oggetti di plastica usa e getta come buste o bottiglie, invitando l’intero movimento olimpico a seguire l’esempio. Undici Federazioni internazionali, quattro Comitati Olimpici Nazionali (tra cui quello italiano) e tre Partner commerciali si sono finora impegnati nell’iniziativa, mettendo in atto misure concrete per ridurre i rifiuti di plastica.

A settembre 2019, il CIO ha sostenuto la Campagna Big Plastic Pledge, lanciata dalla campionessa olimpica di vela Hannah Mills, che invita atleti e tifosi a ridurre il loro uso di plastica monouso. Quasi 200 atleti d’élite hanno sottoscritto finora l’impegno a ridurre l’uso della plastica nella propria vita e a incoraggiare gli altri a fare altrettanto.

Articoli simili

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.