11 Agosto 2022
Infrastrutture e mobilità Territorio e paesaggio

Settimana Europea della Mobilità 2018: “Cambia e vai!”

Settimana Europea Mobilità 2018

di Nicoletta canapa

Incoraggiando le persone a scegliere modalità di trasporto, come camminare e andare in bicicletta, possiamo ridurre le nostre emissioni di carbonio, migliorare la qualità dell’aria e rendere le aree urbane posti migliori in cui vivere e lavorare.

Per la 17a edizione della Settimana Europea della Mobilità (European Mobility Week), la Campagna per offrire ai Paesi e alle Città un’opportunità di provare alternative per il trasporto sostenibile, la Commissione UE ha scelto come focal theme (l’argomento in base al quale gli enti locali aderenti sono invitati ad organizzare attività per la cittadinanza): “Multimodality – Mix and move”, ovvero “Multimodalità – Cambia e vai!”.

Il tema sarà un’importante occasione per sottolineare gli stretti legami tra diversificazione dei mezzi di trasporto e sano stile di vita.

L’obiettivo dell’edizione 2018 della Settimana Europea della Mobilità che si svolgerà, come tutti gli anni, dal 16 al 22 settembre 2018 è di mettere in evidenza le diverse opzioni disponibili per spostarsi, dentro e fuori la città, optando per la modalità  di trasporto che meglio si adatta al nostro specifico viaggio.

La Commissione UE definisce la “multimodalità” come “l’uso di diversi mezzi di trasporto per effettuare un singolo viaggio” sia per il trasporto merci che per le persone.

Nelle aree urbane sono disponibili diverse opzioni, mezzi di trasporto motorizzati e non che possono essere condivisi, pubblici o privati, tradizionali o nuovi. Questi includono camminare e andare in bicicletta, trasporto pubblico (cioè autobus, tram, metro e treni) e molte altre varianti come il bike- sharingtaxi, navette prenotate o il car-pooling. In questo contesto, la multimodalità copre una moltitudine di potenziali combinazioni di mezzi per muoversi all’interno della città.

I viaggi urbani tendono ad essere più brevi di quelli interurbani e la multimodalità descrive anche l’uso di diversi mezzi di trasporto per i viaggi all’interno della routine settimanale. Camminare e/o andare in bicicletta possono essere scelti per i viaggi più brevi, mentre l’autobus o il treno per i viaggi più lunghi.

Molti di noi optano per la stessa modalità di trasporto quando si spostano, senza necessariamente esaminare le caratteristiche del viaggio che deve essere intrapreso.

Ad esempio: l’auto potrebbe essere il modo migliore per portare la famiglia al mare, ma è il modo migliore per portarla nel centro della città dove lo spazio e l’accesso sono spesso limitati?

Quantunque gli ultimi sondaggi sugli attuali orientamenti degli italiani in tema di mobilità confermino che è in atto un’evoluzione, dobbiamo essere sempre più disponibili a sperimentate le diverse modalità di trasporto.

Abbracciare il concetto di multimodalità significa, in altre parole, ripensare il modo in cui ci muoviamo nelle nostre città e di essere disposti a sperimentare nuove forme di trasporto, che ci facciano risparmiare tempo, denaro, e che facciano bene all’ambiente.

Introducendo alcune modalità di trasporto sostenibili nei nostri spostamenti, non solo possiamo ridurre gli impatti sul territorio, ma potremmo anche scoprire di essere più in forma e più felici.

Il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare aderisce alla Settimana Europea della Mobilità svolgendo un ruolo di coordinamento nazionale e di supporto alle iniziative ed eventi realizzati dai soggetti aderenti, nonché promuovendo la partecipazione attiva dei cittadini e specifiche azioni a carattere nazionale.

Per aderire all’iniziativa gli Enti Locali devono:
1. registrare le loro attività sul sito internet www.mobilityweek.eu;
2. sottoscrivere la Carta EMW;
3. soddisfare le 3 regole “d’oro” della Settimana, ovvero organizzare una settimana di attivitàattuare almeno una nuova misura a carattere permanente e prevedere, preferibilmente per il 22 settembre, la Giornata “In città senza la mia auto”.

Le Città che sceglieranno di aderire a tutti e 3 i criteri potranno concorrere all’assegnazione del Premio ufficiale della Settimana Europea della Mobilità, che viene assegnato durante una cerimonia alla presenza di rappresentanti della UE.

Sono on line le Linee guida tematiche che contengono una serie di indicazioni sulle modalità da seguir per le attività di comunicazione.

Articoli simili

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.