Prodotti e acquisti verdi Sostenibilità

Appalti verdi: disponibile il manuale aggiornato dei servizi energetici agli edifici

Appalti verdi servizi energetici

Realizzato nell’ambito delle attività promozionali del GPP previste dal Progetto LIFE PREPAIR, è online il Manuale aggiornato per l’Affidamento dei Servizi Energetici per gli edifici con criteri di sostenibilità, che costituisce una guida per l’affidamento dei servizi energetici in tutte le casistiche operative.

Ad un mese dal Clean Air Dialogue (Torino, 4-5 Giugno) e dalla firma del nuovo Protocollo con il Ministero dell’Ambiente, gli enti territoriali del bacino padano si sono ritrovati (Milano, 11 luglio 2019) per fare il punto della situazione sulla qualità dell’aria partendo dai risultati concreti raggiunti nei primi 17 mesi dai 17 partener del progetto LIFE PREPAIR (Po Regions Engaged to Policies of Air) coordinato dalla Regione Emilia Romagna – Direzione Generale Cura del Territorio e dell’Ambiente, nei diversi ambiti tematici che lo compongono: Trasporti, Biomasse, Efficienza energetica, Agricoltura, Monitoraggio e Valutazione della qualità dell’aria, Comunicazione e capacity building.

Tra i documenti prodotti e presentati, il Manuale operativo per l’ “Affidamento dei Servizi Energetici per gli edifici con criteri di sostenibilità”, una Guida pratica, chiara e precisa per applicare correttamente ed efficacemente i Criteri Ambientali Minimi (CAM) per l’affidamento dei servizi energetici in tutte le casistiche operative.

Si tratta di un aggiornamento della precedente a seguito dell’entrata in vigore della Legge di conversione del D.L. recante “Disposizioni urgenti per il rilancio del settore dei contratti pubblici, per l’accelerazione degli interventi infrastrutturali, di rigenerazione urbana e di ricostruzione a seguito di eventi sismici”(il cosiddetto “Decreto Sbocca Cantieri”).

I CAM, e in particolare i criteri premianti, devono essere tenuti in considerazione anche ai fini della stesura dei documenti di gara per l’applicazione del criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa di cui all’Art. 34 del D.lgs. n. 50/2016 (il cosiddetto “Codice degli Appalti) che prevede che le pubbliche amministrazioni dovranno inserire necessariamente nella documentazione progettuale e di gara almeno le specifiche tecniche e le clausole contrattuali contenute nei CAM adottati con decreti del Ministro dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare. L’obbligo di applicazione dei CAM riguarda tutti i settori merceologici disciplinati dai CAM e gli affidamenti di qualunque importo ovvero anche agli affidamenti di beni, servizi e lavori sotto soglia (Art. 36).

Ricordiamo che i CAM Servizi Energetici erano stati adottati con D.M. 7 marzo 2012, con l’obiettivo di incidere su consumi e impatti ambientali generati dalla gestione di tutti gli impianti che utilizzano energia nei propri edifici: illuminazione, forza motrice, riscaldamento/raffrescamento.

La prima parte del Documento contiene le disposizioni introdotte dal nuovo Codice Appalti per rendere “verde” una procedura di gara; la seconda comprende le indicazioni operative per le stazioni appaltanti al fine di spiegare al meglio l’ambito di applicazione dei CAM, i contenuti specifici e i mezzi di prova ammissibili; la terza fornisce indicazioni in merito alle certificazioni di qualità richieste nei CAM Servizi Energetici.

Articoli simili

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.