Vinitaly 2016: “Nunc est bibendum”… di bere Basilicata!

Vinitaly 2016: “Nunc est bibendum”… di bere Basilicata!

La Regione Basilicata-Dipartimento Politiche Agricole ha allestito alla Fiera di Verona, dove dal 10 al 13 aprile 2016 è in programma la più importante Fiera vitivinicola mondiale, un Padiglione dove 20 aziende e 2 consorzi presenteranno le eccellenze vinicole lucane, e altre aziende agroalimentari faranno gustare prodotti di qualità, tipici della regione.

vinitaly 2016 basilicata


A Vinitaly 2016, la più importante Fiera vitivinicola a livello mondiale, in programma a Fiera di Verona dal 10 al 13 aprile 2016, la Regione Basilicata sarà presente con 20 Aziende e 2 Consorzi, “in una modalità collettiva e di sistema che abbiamo voluto condividere e costruire insieme alle imprese vitivinicole lucane ed anche in sinergia con l’Agenzia Lucana di Sviluppo e Innovazione in Agricoltura, l’Azienda di Promozione Territoriale della Basilicata e la Fondazione Matera-Basilicata 2019”.
Lo ha dichiarato l’Assessore alle Politiche Agricole e Forestali, Luca Braia, nella Conferenza stampa che si è tenuta il 6 aprile 2016 presso il Dipartimento Agricoltura, Sviluppo Rurale, Economia Montana della Regione.

Lo spazio espositivo della Regione al Vinitaly, grazie all’enorme lavoro anche relazionale fatto con grande anticipo rispetto al passato - ha proseguito Braia - sarà collocato in posizione centrale e ad alta visibilità. L’allestimento sarà curato e di impatto, pensato come un loft scenografico di design, dalla forma rigorosamente personale dove interagiscono sistemi multimediali, video, streaming e grafica con il compito di narrare i luoghi e le storie del vino lucano, legati dal filo conduttore della famosa frase di Orazio ‘Nunc est bibendum’, ora è tempo di bere e … di bere Basilicata [ndr: la famosa locuzione latina tratta dal I Libro delle “Odi” del poeta latino nativo di Venosa, in provincia di Potenza]”.

L’altissima qualità del vino lucano avrà una elegante vetrina di 320mq (Padiglione 11 - Stand E5-G6), dove le 20 aziende e i 2 consorzi del sistema vitivinicolo lucano, che hanno aderito alla proposta, possono dare un segnale importante ai buyers e alla platea di operatori specializzati con cui avranno l’opportunità di instaurare relazioni commerciali e dove il Sistema Basilicata nel suo complesso, non solo quello dell’agroalimentare ma anche quello istituzionale del turismo e di Matera “Capitale Europea della Cultura 2019”, potrà essere messo in evidenza nei punti informativi dedicati.
 “La presenza del Sistema Basilicata a Vinitaly - ha sottolineato l’Assessore Braia - fa parte del progetto complessivo, condiviso e vantaggioso in termini di visibilità e di riconoscibilità della Regione Basilicata e della qualità dei suoi prodotti come sistema e come veicolo di promozione dell’intero territorio. Un percorso che vede nella parola aggregazione e nello stare insieme, anche per gli operatori vitivinicoli, la vera forza propulsiva per accedere a mercati più ampi”.

La qualità dei vini lucani sarà esaltata dal programma di eventi eventi correlati che saranno organizzati e curati dal Dipartimento Politiche Agricole e Forestali in collaborazione con Alsia e con l’Università della Basilicata, come quelli in programma lunedì 11 e martedì 12, in collaborazione con la Federazione Italiana Cuochi, presso il Ristorante Goloso al Sol&Agrifood, la Rassegna Internazionale dell’Agroalimentare e di Qualità che si svolge in contemporanea a Vinitaly, dove saranno realizzati due piatti del menù (antipasto caldo e freddo) a base di prodotti forniti da aziende lucane da parte di tre chef dell’Unione Regionale Cuochi Lucani.
Presso lo stand Basilicata per tutta la durata della manifestazione fieristica, si potranno degustare cinque varietà di piccoli assaggi lucani: lumache croccanti su crema di fave fresche; lonzino stagionato con cremoso di pecorino e miele; spuma di baccalà e patate con peperone crusco; gambero rosa con tartare di fragole e mela verde e dressing al ficotto; taglieri di formaggi e salumi e fragole.

Le Aziende che esporranno il vino lucano al Padiglione della Basilicata: Vigneti del Vulture; Az. Agr. Donato D'Angelo di Ruppi Filomena; Tenuta I Gelsi; GIV spa - Cantine Re Manfredi; Alovini di Alò Oronzo; Tenute Iacovazzo; Masseria Cardillo; Cantine Cifarelli; Cantine Di Palma; Soc. Agr. Colli Cerentino; Tenuta Le Querce; Consorzio Viticoltori Associati del Vulture; Cantina Madonna delle Grazie; Az. Agr. Michele Laluce; Eleano; Tenuta Parco dei Monaci; Casa Maschito; Az. Agr. Vitivinicola Bonifacio Francesco; La Mela del Vulture; Consorzio Qui Vulture; Vitis in Vulture.

Le Aziende agroalimentari che forniranno i prodotti per le degustazioni: OP Ancona (Ficotto); Nicofruit (Fragola Candonga); Cassino Rocco (Canestrato di Moliterno) - Lumacamente (Lumache) - Pennella Giuseppe (Peperoni di Senise); Vù (Olio extravergine d’oliva DOP); Lucana Salumi.

Il programma aggiornato, le informazioni dettagliate delle aziende partecipanti e la diretta streaming da Verona saranno disponibili sul sito: www.basilicatainfiera.com

Commenta