Viagra e Cialis? Meglio gli afrodisiaci naturali!

Viagra e Cialis? Meglio gli afrodisiaci naturali!

Ad EXPO, Coldiretti ha allestito una Mostra dedicata ai cibi che aiutano l’eros in modo naturale, con le specifiche proprietà collegate e il supporto di dati scientifici.

romeo and Juliet detail by Frank Dicksee

Al Padiglione “No farmers no party” a EXPO 2015, nel corso del “Mandorla Day” (21 ottobre 2015), Coldiretti ha presentato lo studio e allestito la mostra “L’amore nell’orto”, dedicati alla Top Ten dei cibi italiani che aiutano l’Eros in modo del tutto naturale, alcuni dei quali già noti, altri insospettabili.

Ad esempio, la Mandorla è uno dei cibi indispensabili in un menage di coppia. Secondo la medicina naturale, 30 grammi al giorno sarebbero sufficienti per stimolare la passione delle donne e per aumentare la fertilità nell'uomo. Non a caso nel Medioevo era uno degli ingredienti principali nella cucina di corte, indispensabile per i piatti afrodisiaci e i filtri d'amore, e ancora oggi si usa regalare confetti di mandorla in occasione di battesimi e matrimoni, per augurare fertilità e prosperità nella vita futura.

La frutta secca in generale, comunque, alimenta la passione: i Pistacchi erano considerati degli eccitanti sin dall’antichità ed oggi la scienza ci dice che la ragione sta nella presenza abbondante di antiossidanti.

La Cipolla rossa che hai tempi dei faraoni dell'antico Egitto veniva data agli schiavi impegnati nella costruzione delle piramidi affinché acquistassero più energia, contiene un cospicuo contenuto di ossido nitroso, il principio attivo contenuto nel viagra.

Ma anche l’Aglio è un ottimo afrodisiaco, tanto che consumandone due spicchi al giorno, per tre mesi consecutivi, è utilizzato nel trattamento dell’impotenza. Non a caso è tra i più popolari cibi afrodisiaci conosciuti al mondo: Ovidio consigliava agli amanti insalata di aglio e cipolle e Galeno definì gli ortaggi bulbosi “eccitanti per Venere”. Per contrastare gli effetti sull’alito, si può strofinare i denti con foglie di salvia o masticare prezzemolo, chicchi di caffè, menta o chiodi di garofano.

I Peperoni, specie se appena colti, sono definiti afrodisiaci grazie anche alla spiccata presenza di vitamina C che ne fa un prodotto con notevoli caratteristiche antiossidanti, utili per la fertilità.

Tra gli “insospettabili” della classifica c’è la Cicoria, fonte dell'ormone maschile androstenedione, che se consumata almeno 2 volte alla settimana (250 grammi) riaccenderebbe la passione, soprattutto per chi inizia a salire con gli anni.

Viceversa, non fa notizia l’inclusione del Peperoncino che contenendo capsaicina fa aumentare l'afflusso di sangue agli organi e favorisce il rilascio di endorfine, le stesse che stimolano il sistema nervoso aumentando il piacere.

Così il piccante salume Nduja, originario della Calabria, grazie alla considerevole presenza di peperoncino, contribuirebbe a risvegliare il desiderio sessuale.

Anche l’Anguilla, ricorda Coldiretti, era considerata afrodisiaca sin dall’antichità per la sua forma, che ha convinto anche gli antichi cinesi e giapponesi del suo potere di stimolare il desiderio sessuale.

A noi piace rammentare il nostro grande poeta Eugenio Montale per il quale l’anguilla è il simbolo (il “correlativo oggettivo”) di eros e procreazione:
“l’anguilla, torcia, frusta,
freccia d’Amore in terra
che solo i nostri botri o i disseccati
ruscelli pirenaici riconducono
a paradisi di fecondazione”
(vv. 15-19, “L'anguilla”, in “La bufera ed altro”).
 

coldiretti zafferano


Peperoncino a parte, è lo Zafferano che vanta il curriculum afrodisiaco maggiore.
Nella mitologia greca, osserva ancora Coldiretti, Zeus giaceva con le sue donne su un letto di zafferano, per aumentare sensazioni e potenza sessuale.

Una ricerca condotta dal Dipartimento di Scienze Alimentari della Guelph University - Ontario (Canada), pubblicata su Food Research International, che ha paragonato centinaia di studi sulle sostanze afrodisiache per comprenderne l’effetto sulla funzionalità sessuale, ha provato che lo zafferano sarebbe in grado di risvegliare i sensi.

C’è necessità di prodotti naturali che migliorino la vita sessuale senza effetti collaterali negativi - ha dichiarato John Melnik co-autore della ricerca - Attualmente, problemi di tipo sessuale sono trattati con le droghe sintetiche, tra cui il sildenafil (Viagra) e tadalafil (Cialis). Ma questi farmaci possono produrre mal di testa, dolori muscolari e disturbi della vista, e possono avere interazioni pericolose con altri farmaci. Inoltre, non aumentano la libido, per cui non aiutano le persone che hanno un basso livello di desiderio sessuale".
 

Commenta