Un uovo al giorno… per abbassare la pressione arteriosa?

Un uovo al giorno… per abbassare la pressione arteriosa?

Uno Studio di Ricercatori Cinesi e Statunitensi indica nell’albume dell’uovo la presenza di una proteina in grado di inibire l’enzima che fa aumentare la pressione del sangue.

Un-uovo-al-giorno-per-abbassare-la-pressione-arteriosa

Nel corso della 245a Mostra-Convegno Nazionale della Società Americana di Chimica (New Orleans, 7-11 aprile 2013), Ricercatori della Clemson University (South Carolina - USA) e della Jiling University (Changchun - Cina) hanno presentato uno Studio che prova come il bianco dell’uovo (albume) contenga una proteina in grado di ridurre la pressione arteriosa.

“La nostra ricerca suggerisce che sussiste un ulteriore motivo per definire ‘incredibili’ le proprietà dell’uovo – ha affermato il Prof. Zhipeng Yu, a Capo dello Studio - Abbiamo le prove di laboratorio che nel bianco dell’uovo c’è una sostanza un peptide, uno degli elementi costitutivi delle proteine che riduce la pressione sanguigna più o meno quanto una bassa dose di Captopril, farmaco utilizzato contro l’alta pressione del sangue”.

Questa sostanza chiamata RVPSL (Arg-Val-Pro-Ser-Leu) ha un’attività inibitoria nei confronti dell’ACE (angiotensin converting enzyme), una sostanza prodotta nel corpo che aumenta la pressione sanguigna, al pari di farmaci quali il Captodril, Vasotec e Monopril.

I test degli effetti della RVPSL sono stati condotti su topi di laboratorio che sviluppano la pressione alta e che sono delle alternative agli esseri umani in tale fase iniziale di ricerca sull’ipertensione. I risultati sono stati positivi, mostrando che la RVPSL non aveva apparenti effetti tossici e abbassava la pressione sanguigna.

“I nostri risultati supportano e migliorano i risultati precedenti su questo argomento - ha continuato Yu - Sono stati così promettenti da indurci a proseguire di andare avanti con ulteriori ricerche sugli effetti del peptide dell’albume sulla salute umana”.

Il Prof. Yu ha pure osservato che la ricerca è stata effettuata con una versione del peptide riscaldato a circa 200 °Fahrenheit (80 °C), al di sotto della temperatura generalmente utilizzata per cucinare le uova, anche se precedenti studi hanno dimostrato che il bianco dell’uovo è in grado di mantenere i benefici effetti di riduzione della pressione anche dopo la cottura. Tra questi, uno pubblicato qualche anno fa sulla Rivista della Società Americana di Chimica “Journal of Agricultural and Food Chemistry”, ha mostrato che le proteine di un uovo fritto, cotto ad alte temperature ha mostrato una maggiore capacità di ridurre la pressione arteriosa di uova sode a 212 °F (ndr: Kaustav Majumder e Wu Jiamnping, “Angiotensin I Converting Enzyme Inhibitory Peptides from Simulated in Vitro Gastrointestinal Digestion of Cooked Eggs”, J. Agric. Food Chem. , 2009 , 57 (2), pp 471-477).
come-rompere-un-uovo 

(Clicca sull'immagine per verderla estesa)

Qualche anno fa le uova erano state bandite da una sana alimentazione a causa degli alti livelli di colesterolo nel tuorlo, ora molti studi hanno concluso che le persone sane possono mangiarle senza che aumenti il rischio di malattie cardiache. In questo caso, sembra che, oltre a beneficiare di un alimento poco costoso a basso contenuto di calorie e ricco di proteine, vitamine e altre sostanze nutritive, possieda anche questa capacità di ridurre la pressione sanguigna.

Vien da dire: un uovo al giorno…


Commenta