L’edizione di quest’anno si concentrerà sul ruolo dei consumatori nella nuova Strategia “Unione dell’Energia” e per conseguire gli obiettivi di energia sostenibile nei settori dell’efficienza, delle fonti rinnovabili e della riduzione delle emissioni.
A Bruxelles il 16 giugno verranno annunciati i vincitori dei “Sustainable Energy Awards 2015” che includono tra i 3 finalisti per la Categoria “Città, Comunità, Regioni" il Progetto “Bicibus - Pedibus” del Comune di Reggio Emilia.

eu sustainable energy week

Quest’anno si svolgerà dal 15 al 19 giugno 2015 la Settimana Europea dell’Energia Sostenibile (EUSEW), l’iniziativa della Commissione UE, avviata nel 2006 e coordinata dall’Agenzia esecutiva per la competitività e l’innovazione(EACI), in collaborazione con la Direzione Generale della Commissione europea per l’energia e il sostegno dell’Agenzia esecutiva per le PMI (EASME), che è diventata un appuntamento consolidato, coinvolgendo numerose città e comuni europei, anche non UE.

L’obiettivo è di promuovere gli obiettivi energetici e climatici dell’UE e di costituire una importante piattaforma per lo scambio di informazioni e di best practices tra i vari esperti di energia sostenibile e dell’efficienza energetica. Al contempo, è l’occasione per discutere l’agenda per l’energia sostenibile dell’UE con le parti interessate e il pubblico.

La X edizione si concentrerà sul ruolo del consumo responsabile nella nuova Unione dell’Energia e per centrare gli obiettivi dell’UE di energia sostenibile in settori quali l’efficienza energetica, le fonti rinnovabili e la riduzione delle emissioni di gas serra, che sono fondamentali per affrontare le principali sfide energetiche che attendono l'Europa di oggi non solo in termini di sicurezza dell'approvvigionamento energetico, ma anche per affrontare i cambiamenti climatici e spianare la strada verso un’economia decarbonizzata, sicura e competitiva.

La responsabilizzazione e il coinvolgimento dei cittadini-consumatori e delle comunità - ha dichiarato Miguel Arias Cañete, Commissario UE per Azione per il Clima e l’Energia - saranno la chiave per liberare il pieno potenziale di ogni strategia verde di transizione energetica”.

Sono previsti oltre 500 eventi “Energy Day”, organizzati in diverse città europee, e 66 nei Paesi associati, anche non UE, che vedranno il coinvolgimento di circa 1.000 organizzazioni e più di 10.000 persone, compresi i maggiori operatori del settore delle energie rinnovabili e dell’efficienza energetica, che dureranno per tutto il mese di giugno e che in qualche caso, sono stati anticipati nell’ultimo fine di settimana.

In Italia sono 59 le città che hanno deciso di organizzare anche quest’anno un proprio Energy Day nell’ambito di EUSEW 2015, al fine di incentivare le energie rinnovabili e l’efficienza energetica con Mostre, Conferenze, Eventi online e Attività quali visite guidate, eventi a porte aperte, seminari, campagne mediatiche, concerti e molto altro.
Per l’elenco consultare questo sito: www.eusew.eu

A Bruxelles (16-18 giugno 2015) si svolgerà una Conferenza ad alto livello con esperti di energia, responsabili politici, rappresentanti della società civile e giornalisti, che si incentrerà su:
- le Sessioni tematiche legate all'energia sicura, pulita ed efficiente, organizzate direttamente dalla Commissione UE e da stakeholder selezionati tramite un bando;

- il Networking Village (17-18 giugno), la novità di quest’anno, che si prefigge di concorrere a sostenere l’evento tramite riunioni one-to-one tra i partecipanti che condividono gli stessi interessi per intraprendere attività di cooperazione;

- l’Assegnazione dei Sustainable Energy Awards (16 giugno), che premiano le più significative realizzazioni di sostenibilità energetica del settore pubblico e privato. Per questa edizione che prevedeva 3 categorie (Energie rinnovabili; Efficienza energetica; Città, comunità e regioni) sono stati presentati 373 progetti, il record che testimonia la crescente importanza della competizione, tra i quali un Comitato tecnico di esperti ha individuato 3 finalisti per ogni categoria. Durante una Cerimonia alla presenza di Miguel Arias Cañete, e Jerzy Buzek, Presidente della Commissione Industria del Parlamento europeo, saranno resi noti i vincitori di ogni Categoria, individuati da una Giuria di alto livello.

Tra i 3 finalisti per la Categoria “Città, comunità e regioni” c’è il Progetto italiano “Bicibus - Pedibus”, coordinato dal Comune di Reggio Emilia.
Il Bicibus è un gruppo di scolari che va e torna da scuola accompagnato in bicicletta o a piedi da genitori volontari (nonni, insegnanti, ...) lungo percorsi prestabiliti, messi in sicurezza, segnalati da scritte a terra e facilmente individuabili dai bambini e dagli automobilisti.
Il PediBus funziona allo stesso modo, ma il gruppo si sposta a piedi. È una carovana di bambini, accompagnata da genitori volontari, che va a scuola insieme, camminando lungo un percorso prestabilito, con il sole o con la pioggia.
 

bicibus pedibus 



Come quelli dei veri autobus, i percorsi BiciBus - PediBus prevedono capolinea e fermate intermedie opportunamente indicate da cartelli che riportano gli orari di arrivo e partenza.

I bambini si recano con la loro bicicletta o a piedi sul percorso e aspettano al capolinea o alle fermate i volontari e il gruppo, per proseguire insieme verso la scuola.

Nello stesso modo funziona l’accompagnamento al termine delle lezioni.
Per aumentare la sicurezza e la visibilità, ai bambini che aderiscono al BiciBus - PediBus è regalato un Kit colorato (pettorina, casco/carrello porta zaino e mantella per la pioggia) da indossare lungo il percorso.

La sosta delle bicicletta è organizzata attraverso l’installazione di rastrelliere riservate ai bambini che partecipano al BiciBus.