Ancora pochi giorni per aderire all’iniziativa volta ad incrementare forme di mobilità sostenibile e incoraggiare i cittadini all'utilizzo di mezzi di trasporto alternativi all'auto privata negli spostamenti quotidiani, che costituiscono una grande fonte di risparmio economico per le Pubbliche Amministrazioni e per i cittadini, oltre che un’importante occasione per sostenere la crescita economica locale.

settimana europea della mobilita 2016

Per la 15a edizione della Settimana Europea della Mobilità Sostenibile la Commissione UE ha scelto come focal theme (l’argomento in base al quale gli enti locali aderenti sono invitati ad organizzare attività per la cittadinanza): “La mobilità intelligente e sostenibile - un investimento per l'Europa”.
Il tema sarà un’importante occasione per sottolineare gli stretti legami tra economia e trasporto: lo slogan scelto, a tal proposito, è “Smart Mobility. Strong Economy”.

Obiettivo dell’edizione 2016 dell’European Mobility Week (EMW) che si svolgerà, come tutti gli anni, dal 16 al 22 settembre 2016 è mettere in evidenza quanto la pianificazione intelligente e l'uso dei trasporti pubblici possa rappresentare una grande fonte di risparmio economico per le Pubbliche Amministrazioni e per i cittadini, oltre che un’importante occasione per sostenere la crescita economica locale.

Numerose ricerche hanno messo in evidenza che un maggiore impiego di risorse pubbliche per migliorare il sistema dei trasporti, puntando sui servizi pubblici, condivisi e più ecosostenibili, è in grado, oltre che di rendere più sicure e vivibili le nostre città, anche di supportare e far crescere l’occupazione e il complessivo sistema economico locale.

È stato dimostrato, inoltre, che gli spostamenti a piedi o in bicicletta non solo generano stili di vita più sani, ma determinano anche più produttività sul lavoro e a scuola.

Dare priorità al trasporto sostenibile, altresì, rappresenta un beneficio per le imprese e i settori produttivi locali: analisi e studi condotti in zone chiuse al traffico motorizzato, accessibili solo a pedoni o ciclisti, hanno rilevato nelle stesse un sensibile aumento delle attività commerciali e del relativo indotto, oltre a una vivibilità maggiore delle stesse zone.

I motivi per aderire alla Settimana Europea della Mobilità sono diversi e vanno da una migliore promozione di politiche già attive alla sensibilizzazione dei cittadini su tematiche quali la qualità dell'aria e la mobilità sostenibile, dall’avviare misure permanenti e politiche a lungo termine ad un maggior coinvolgimento della cittadinanza nelle scelte di pianificazione e gestione della mobilità.

Il Ministero dell'Ambiente aderisce alla Settimana della Mobilità Sostenibile svolgendo un ruolo di coordinamento nazionale e di supporto alle iniziative ed eventi realizzati dai soggetti aderenti, nonché promuovendo la partecipazione attiva dei cittadini e specifiche azioni a carattere nazionale.

Per aderire all’iniziativa gli Enti Locali devono:
1. registrare le loro attività sul sito internet www.mobilityweek.eu;
2. sottoscrivere la Carta EMW;
3. soddisfare le 3 regole “d'oro” della Settimana, ovvero organizzare una settimana di attività, attuare almeno una nuova misura a carattere permanente e prevedere, preferibilmente per il 22 settembre, la Giornata “In città senza la mia auto”. Le Città che sceglieranno di aderire a tutti e 3 i criteri potranno concorrere, altresì compilando l’apposita Carta d’intenti, all’assegnazione del Premio ufficiale della Settimana Europea della Mobilità che viene assegnato durante una cerimonia alla presenza di rappresentanti della UE. 

Per un elenco completo delle regole di partecipazione, è possibile visitare la pagina dedicata ai criteri di ammissibilità. Inoltre, sono on line le Linee guida tematiche che contengono una serie di indicazioni sulle modalità da seguir per le attività di comunicazione e la Guida per gli organizzatori di campagne locali.