Sarà il segmento commerciale a spingere il solare termico

Sarà il segmento commerciale a spingere il solare termico

Le 365 aziende produttrici e fornitrici di impianti solari termici che hanno partecipato al sondaggio della Solrico sulle previsioni al 2020 del mercato del riscaldamento e raffrescamento solare, si aspettano che le vendite nel settore commerciale supereranno quelle del residenziale.

solare termico

La Solrico, Agenzia tedesca che si occupa di ricerche di mercato nel settore del solare ha pubblicato il Rapporto ISOL Navigator 2014, basato su un sondaggio effettuato a livello internazionale lo scorso anno direttamente presso le aziende produttrici e fornitrici di impianti solari termici, che evidenzia l’interesse dei diversi mercati del riscaldamento e raffrescamento solare, analizzando le aspettative di crescita di 365 player dei vari Paesi selezionati di ogni continente.
Il Report si basa sull’indice ISOL, un indice internazionale sul clima economico aziendale (punteggio tra 0 e 100), che misura la soddisfazione dell’industria in merito all’attuale e alla futura situazione commerciale.
"L’ISOL Navigator - ha spiegato Bärbel Epp, Managing Director di Solrico - funge da bussola del settore solare globale del riscaldamento e raffreddamento per produttori, fornitori di sistemi, fornitori di servizi e nuove entrate nel mercato".

Da quel che si evince dal sondaggio, se finora il mercato termico a livello globale è stato sostenuto soprattutto dal residenziale, i prossimi anni vedranno prevalere le vendite nel segmento del commerciale.
Solo una società su cinque dell'Europa centrale si aspetta che nei prossimi 5 anni le case plurifamiliari possano essere il driver principale di vendita, e una impresa su sei vede entro il 2020 nelle commesse pubbliche le maggiori opportunità di vendita. Sono ottimiste la metà delle società tedesche che hanno partecipato al sondaggio, le quali si attendono un aumento del mercato già da quest’anno, dopo 3 anni consecutivi di calo.
Il cambiamento è ancora più dinamico nei Paesi BRIC selezionati e Messico: un quarto dei produttori si aspetta che la produzione di calore solare sia il segmento di mercato dominante al 2020 - un segmento che oggi ha un livello di distribuzione piuttosto basso.
Nella regione del Mediterraneo, gli edifici multi-familiari (31% dei voti) sono considerati essere al 2020 importanti quanto l’attuale segmento delle case unifamiliari (37%). I produttori spagnoli e greci sono quelli che hanno aumentato di più il loro indice.
In Europa, comunque, chi ha visto aumentare di più il suo ranking di soddisfazione per le previsioni del mercato, è risultata la Gran Bretagna, dopo l’introduzione nell’aprile scorso degli incentivi per il calore domestico (domestic Renewable Heat Incentive), passando da un indice di 17 a 25, mentre in Polonia vi è stato il calo più vistoso dell’indice, passato da 43 a 30, per effetto della conclusione del lungo regime di sovvenzioni per il solare termico e del programma conseguente di produzione di elettricità.

segmento solare termico

fonte: Rapporto ISOL Navigator 2014

Comparativamente piccolo è il numero di imprese che pongono l'accento sul segmento del turismo nel lungo periodo.

Secondo il sondaggio, l’obbligo delle rinnovabili e le misure di incentivazione attiveranno il passaggio al segmento commerciale, con una transizione su due livelli.
- In primo luogo, ci sono mercati come la Cina, la Francia o l'Austria, in cui le vendite residenziali sono diminuite drasticamente negli ultimi anni e dove, secondo i produttori che vi operano, il segmento commerciale supererà la quota di mercato delle case unifamiliari nel 2020;
- In secondo luogo, ci sono altri Paesi le cui politiche in atto, quali obblighi o programmi di incentivazione, innescheranno il passaggio al segmento commerciale, come sta accadendo in Spagna, dove l'obbligo delle rinnovabili si applica a tutte le tipologie di nuove costruzioni, sia residenziali che commerciali. Lo stesso vale per il mercato cinese, in cui le attività, dalle aree rurali a quelle urbane, sono state assoggettate a precisi obblighi per quanto concerne la fonte solare. Negli Stati Uniti, invece, si segnalano per i migliori programmi di incentivazione California e Massachusetts, la North Carolina per i Solar Renewable Emission Certificates (SRECs) e in Maryland e a Washington (DC), si applicano non solo ai proprietari di case, ma anche alle attività commerciali.

previsioni solare termico

Nei mercati che possono considerarsi tradizionali, quali il Brasile o la Repubblica ceca, la maggior parte dei fornitori di sistemi termici solari locali è ancora convinta che la quota di mercato nel 2020 sarà ancora dominato dal settore delle residenze unifamiliari.

Commenta