REMTECH 2014: formazione, innovazione e opportunità internazionali

REMTECH 2014: formazione, innovazione e opportunità internazionali

L’evento più specializzato sulle bonifiche dei siti contaminati e la riqualificazione del territorio torna a Ferrara Fiere dal 17 al 19 Settembre.

panoramica expoo

Sarà affidata al Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Gian Luca Galletti, l’apertura della sessione plenaria inaugurale di RemTech Expo, l’evento italiano più specializzato sulle bonifiche dei siti contaminati e la riqualificazione del territorio, in programma alla Fiera di Ferrara dal 17 al 19 Settembre 2014.
Promuovere soluzioni tecnologicamente avanzate, individuare partner eccellenti, aprire la strada a nuovi mercati emergenti sul piano nazionale e internazionale, formare operatori esperti, condividere esperienze virtuose: sono queste le finalità della manifestazione e i punti di forza che fanno di RemTech una fiera innovativa, capace di coniugare l’esposizione di idee, prodotti, progetti e soluzioni con momenti dedicati all’approfondimento e all’incontro fra domanda e offerta.
L'area espositiva, altamente qualificata, presenterà anche quest’anno alla community di RemTech – imprese, amministrazioni, associazioni, istituzioni, professionisti, università, industria, comparto petrolifero e settore immobiliare – aziende, prodotti e servizi di eccellenza.
Ricca e prestigiosa la platea degli stakeholder che prenderanno parte all’ottava edizione del Salone: le Regioni e i Comuni, ISPRA e le Arpa, l’industria, il comparto oil, i Porti, le Autostrade, le Ferrovie, i Consorzi di bonifica. Tra le migliori imprese di servizi e tecnologie che parteciperanno a RemTech, alcune conferme di spicco riguardano Saipem, Syndial ed eni, mentre un ruolo centrale nella definizione dei contenuti sarà ricoperto anche da università e centri di ricerca, portatori di progetti europei e di alta conoscenza, da professionisti, associazioni con le quali sono state siglate importanti convenzioni, e dagli esperti del Comitato Scientifico e di Indirizzo.
Sessioni congressuali con relatori affermati a livello internazionale, corsi di formazione permanente (tutti accreditati per l’aggiornamento professionale) per operatori, autorità e decision maker, incontri tecnici promossi dagli espositori, prove pilota e dimostrazioni scandiranno il programma della manifestazione, che si annuncia particolarmente nutrito.
Il tema delle bonifiche – dei terreni, delle acque di falda, delle aree urbane dismesse, nei SIN – sarà protagonista dei convegni e degli incontri tecnici dal punto di vista del benchmarking rispetto agli altri Paesi europei (se ne parlerà al convegno inaugurale), dello sviluppo del modello concettuale, degli approcci integrati, delle tecnologie e degli strumenti più innovativi (da ISCO a Plume Stop™), delle esperienze e degli incentivi per la riconversione, e degli impianti pilota.
L’agenda dei lavori di RemTech 2014 sarà, poi, dettata anche dall’aggettivo “ambientale”, che verrà focalizzato da diverse prospettive: l’emergenza ambientale, il rischio – chimico, biologico e legato all’amianto, ma anche l’analisi del rischio –, il monitoraggio, l’inquinamento e le ripercussioni sulla salute, il danno (rischi e oneri delle imprese, sanzioni e impatto sul business, rimedi) e gli illeciti ambientali (al centro di un Corso di Alta Formazione).

delegazioni straniere
Delegazioni di buyer stranieri provenienti da Russia, Cina, Sudafrica e Brasile, autorevoli rappresentanti dell’industria, del settore petrolifero e del Governo seguiranno a Ferrara la RemTech School, ovvero il Corso di Alta Formazione sulle tecnologie innovative di bonifica organizzato in collaborazione con gli espositori. Il Corso e gli incontri bilaterali previsti consentiranno alle aziende di proporsi a un panel di buyer selezionati e molto interessati, con i quali sviluppare opportunità di business. La School rientra tra i numerosi ed esclusivi servizi che il network di RemTech e delle sue Sezioni speciali – Coast Esonda Expo sulla gestione e tutela della costa, il dissesto idrogeologico e la manutenzione del territorio, e Inertia sui rifiuti inerti, gli aggregati naturali, riciclati e artificiali – mette a disposizione della propria community, per garantirle un aggiornamento costante in materia di mercati, bandi di gara, eventi ed evoluzione normativa, come testimonia anche la nuovissima sezione “News” del sito.
Premi di laurea e di dottorato saranno assegnati nella giornata inaugurale agli estensori delle migliori tesi su un tema correlato alla bonifica di siti contaminati.
Due le importanti novità che contribuiscono a consolidare lo standing internazionale della manifestazione. In parallelo a RemTech si terranno, infatti, The Sustainable Remediation Conference 2014 e l’International Symposium on Sediment Management I2SM.


Commenta