Quarta Conferenza nazionale per le rinnovabili termiche

Quarta Conferenza nazionale per le rinnovabili termiche

Milano 13 e 14 maggio - Centro Congressi Palazzo Stelline                                              

caldo-e-fresco-di-naturaSi terrà a Milano, nei giorni 13 e 14 maggio prossimi, la Quarta Conferenza nazionale per le rinnovabili termiche, promossa dagli Amici della Terra in collaborazione con CARTE (Coordinamento della Associazioni di impresa per le Rinnovabili Termiche e l’Efficienza energetica).

L’obiettivo dell’evento è duplice:
- valorizzare le imprese italiane che investono nelle tecnologie innovative legate al settore delle rinnovabili termiche e che stanno affrontando questo grave momento di crisi senza alcun sostegno sopravvivendo spesso solo grazie alle esportazioni;
- sostenere presso le Istituzioni e il mondo politico un percorso più razionale ed equilibrato di incremento delle fonti rinnovabili al 2020, che eviti gli errori e le iniquità che hanno caratterizzato la stagione dell’incentivazione delle rinnovabili elettriche.

La conferenza, che s’inquadra nella campagna “Efficienza Italia” condotta dagli Amici della Terra, si articolerà in due giornate.

La prima, dal titolo “Caldo (e fresco) di natura”, porrà particolare attenzione alla prospettiva europea sul ruolo delle rinnovabili termiche per gli obiettivi 2020, sia dal punto di vista energetico-ambientale sia da quello economico e territoriale. Sarà inoltre l’occasione per una prima valutazione pubblica, da parte degli operatori, delle politiche italiane sia sul piano degli incentivi (Conto Energia termico e TEE) sia su quello della regolazione (obblighi negli edifici, qualifiche installatori, ecc..). Visti gli autorevoli partecipanti alla prima giornata – sarà infatti presente il Ministro Clini – dalla discussione potranno emergere importanti proposte di revisioni e miglioramenti della normativa.

La seconda giornata, dal titolo “Teleriscaldamento verde”,intende mettere in rilievo la capacità delle reti di teleriscaldamento di utilizzare diverse fonti di calore, fra cui quelle di calore residuo e quelle rinnovabili, per evidenziare l'alto valore ambientale degli impianti. Oggi nel nostro paese il teleriscaldamento può potenzialmente essere esteso a molte realtà urbane grazie anche all’integrazione delle fonti rinnovabili nelle reti di distribuzione del calore. Le nuove tecnologie consentono inoltre di ampliare la qualità del servizio e di fornire anche il raffrescamento degli edifici consumando meno energia e riducendo le emissioni inquinanti e climalteranti.
Oltre al Ministro Clini, le due giornate vedranno la partecipazione di autorevoli esponenti nazionali e internazionali del mondo delle Istituzioni, della ricerca e delle imprese, quali a titolo esemplificativo Charles Berkow, ambientalista e membro del Consiglio di Amministrazione di Fortum, Sara Romano, Direttore generale del Ministero dello sviluppo economico o Giuliano Pisapia, Sindaco di Milano.

Per maggiori info sul programma (clicca QUI)

L’ingresso è libero. Per motivi organizzativi è necessario confermare la propria partecipazione, compilando l’apposita scheda di registrazione on line (clicca QUI)


Commenta