prosegue la sensibilizzazione di alcuni Enti Locali per la diffusione di pannolini lavabili di nuova generazione.

bimbo-pannolino-ecologico

Avremmo mai detto che un neonato produce più rifiuti di ogni componente della sua famiglia?
In tre anni, precisamente, ne produce una tonnellata, e lo fa sotto forma di pannolini sporchi. C'è però una soluzione a questo impatto antropico.

Da anni in commercio, attinge la memoria ai tempi antichi, quando i pannolini invece di essere usa e getta erano lavabili. I pannolini lavabili di nuova generazione, molto diversi però da quelli che usavano le nostre nonne, non solo permettono di ridurre la produzione dei rifiuti, ma anche di risparmiare.

Una fornitura sufficiente di pannolini lavabili per tre anni, infatti, costa fino al 70% in meno rispetto all’acquisto di pannolini usa e getta per lo stesso periodo di tempo. E c'è di più. l'ammortamento della spesa aumenta se la scelta ecologica viene compiuta anche per il secondo figlio: quegli stessi pannolini lavabili, infatti, possono essere utilizzati anche per il secondo figlio. Per questo alcuni comuni italiani, promuovono una "campagna Eco-bebè" che si inserisce nella più ampia opera di sensibilizzazione circa i temi della raccolta differenziata e del riciclo. È il caso, ultimo in ordine di tempo, di Porto Mantovano, secondo comune della provincia di Mantova, che ha attivato la campagna Eco-bebè, organizzata da Mantova Ambiente - Gruppo TEA e dal Comune di Porto Mantovano, curata da La lumaca e Consorzio Concerto (rete nazionale Achab group). Nonostante a Porto Mantovano sia stato già raggiunto oltre l’84% di raccolta differenziata, si punta a migliorare ancora, evitando la produzione di alcune tipologie di rifiuti come, appunto, i pannolini usa e getta, che rappresentano il 20-25% circa del rifiuto non riciclabile.

L'obiettivo dunque è, in particolare attraverso incontri formativi, far capire ai genitori dei neonati che usare i pannolini lavabili è eco, sia nel senso di ecologico che nel senso di economico. I lavabili, inoltre, sono decisamente più sani anche per i bambini: non contengono sostanze tossiche e sono realizzati con materiali naturali per evitare irritazioni, allergie e arrossamenti.