METALRICICLO - RECOMAT 2014

METALRICICLO - RECOMAT 2014

Tecnologie innovative per il recupero e riciclo industriale a Veronafiere dall'11 al 13 giugno.

panoramica

 

Dall’11 al 13 giugno 2014 a Veronafieresi incontreranno produttori di impianti, commercianti di metallo, fornitori di servizi per l'ambiente, produttori di tecnologie per il recupero e il riciclo di rottame. Un momento di confronto sulla scarsità di rottami che penalizza il sistema economico europeo, e di aggiornamento tecnico e professionale che richiamerà un pubblico qualificato internazionale.

La manifestazione sta registrando una consistente adesione di operatori italiani ed esteri del settore, nuovi espositori che contribuiranno a rendere ancora più completa l'offerta già ricca della manifestazione, mettendo in mostra il meglio del know-how del comparto.
L’inserimento di Metalriciclo-Recomat come Salone specializzato all’interno di Metef 2014 si conferma quindi una sinergia vincente affiancandosi ai Saloni Metef, Foundeq e Alumotive con le quali viene costruito un fil rouge di particolare interesse per i visitatori.

I temi del riciclo, dell’ambiente e dell’energia sono al centro di molti eventi che vanno moltiplicandosi in Europa. Metalriciclo - Recomat si distingue da questo filone di manifestazioni grazie alla specializzazione che lo caratterizza. Metalriciclo-Recomat è infatti il primo e unico evento dedicato esclusivamente alle tecnologie, sia quelle sperimentate che quelle innovative, per il recupero e al riciclo dei materiali industriali, una fetta importante dell’ampio e articolato sistema del riciclo.

Il panorama espositivo e le sessioni di workshop presenteranno lo scenario attuale, in modo da poter accogliere il più ampio dibattito del mondo industriale del settore.
Tutta la catena produttiva è impegnata in difficili operazioni di taglio e contenimento dei costi di produzione, di ottimizzazione delle produzioni e risparmio energetico - afferma Ruggero Alocci, titolare dell’omonima realtà che da anni opera nel settore - Ma il vero problema, peraltro di difficile soluzione, è l’adeguamento delle capacità produttive della filiera alla effettiva richiesta del mercato. Se prendiamo in esame il maggior indicatore e cioè il consumo apparente di acciaio a livello europeo, notiamo che nel 2007 questo era di circa 201 milioni di tonnellate contro i circa 137 milioni previsti per l’anno in corso. Da questo dato emerge la necessità di adeguare le capacità produttive alle nuove realtà, contrastando l’effetto overcapacity che è alla radice dei problemi dei produttori europei”.

"Il nostro obiettivo - spiega Simone Toaiari, Amministratore Delegato di Metef Srl - è quello di rendere più completa l’offerta espositiva di impianti, macchine, prodotti, attrezzature e sistemi per recuperare metalli ed altri materiali industriali dal ciclo produttivo e farlo in modo sempre più efficiente ed ecocompatibile. Creeremo inoltre momenti di visibilità e confronto con realtà di livello internazionale”.

Il valore strategico di recupero e riciclo dei materiali
Tra i fattori che determinano la competitività del sistema industriale europeo è fondamentale un pari accesso alle materie prime e la salvaguardia delle risorse, come i rottami metallici e quelli derivanti dalle produzioni industriali, una vera e propria ricchezza e banca di energia che è di interesse strategico conservare all’interno del sistema.
E’ indispensabile che l’industria dei metalli cerchi di ottenere in sede di Commissione e di Parlamento Europeo un nuovo approccio alla normativa ed alla legislazione capace di recepire le necessità ed il ruolo insostituibile per l’economia del vecchio continente del settore metallurgico- manifatturiero -afferma Mario Conserva di Alfin-Edimet - Nonostante tutti conoscano lo straordinario potenziale del rottame metallico, ferroso e non ferroso, si assiste in Europa ad una sua preoccupante “fuga” verso Est, che compromette la competitività delle nostre aziende sia di quelle operanti nel riciclo che di quelle manifatturiere. Con METEF ed in particolare con Metalriciclo abbiamo sempre puntato a farci portavoce degli interessi del comparto, sollecitando una politica dell’approvvigionamento delle materie prime e della gestione dei rottami per avere un’Europa sostenibile e competitiva; anche nella edizione 2014 di Metalriciclo prevediamo un panel di alto livello con manager dell’industria e decisori istituzionali focalizzato su proposte concrete per ostacolare questa emorragia di ricchezza dai nostri paesi”.

IMG 0131

Comunicazione e internazionalizzazione sono le parole chiave di METEF e Veronafiere, che grazie alla rete di delegazioni in 60 Paesi del mondo, individueranno i buyers specializzati, offrendo servizi avanzati di Trade Matching. E’ già in corso un Roadshow di promozione che quest’anno toccherà varie città del mondo, dal Brasile agli Stati Uniti, dalla Turchia alla Germania, per la presentazione dell’evento.


Trade Matching 2014
In occasione dell’edizione 2012 di Metalriciclo sono stati più di 80 i decision maker, provenienti da tutto il mondo, accreditati presso la manifestazione.
Per questo motivo, per favorire l’incontro fra domanda e offerta, Metalriciclo-Recomat 2014 propone agli espositori un servizio B2B di Trade matching, che, attraverso una agenda elettronica disponibile nell’area riservata del sito della fiera, permetterà di fissare agevolmente appuntamenti personalizzati tra i fornitori e i clienti allo scopo di favorire e stabilire contatti con i VIP visitors, i committenti più qualificati accreditati presso la manifestazione. Il servizio è gratuito e riservato esclusivamente agli espositori della manifestazione.


Commenta