LOCALES: per individuare la spesa energetica dei Comuni

LOCALES: per individuare la spesa energetica dei Comuni

Kyoto Club ha lanciato un servizio per i Comuni fino a 250.000 abitanti che vogliano conoscere una diagnosi su dato statistico della propria spesa energetica, stimando anche le potenzialità di risparmio energetico nel breve periodo.

loghi kyoto club locales

La spesa energetica totale dei Comuni italiani nel 2014 è stata di 3 miliardi e 263 milioni di euro, pari ad una spesa unitaria di 65 euro per abitante per i consumi energetici e 12 euro/ab. per manutenzione degli immobili.

Definire costi standard per i consumi energetici della PA costituisce uno dei principali presupposti per attuare la spending review di settore, ma l'assenza di un catasto energetico nazionale e/o locale ne impedisce l’attuazione puntuale.

Una ricerca compiuta dall’ing. Roberto Gerbo, esperto in gestione di energia, ha permesso tuttavia di individuare lo standard della spesa energetica dei Comuni da 0 a 250 mila abitanti, utilizzando il Sistema informativo delle operazioni degli enti pubblici (SIOPE) della Ragioneria di Stato che rileva gli incassi e le spese mensili dei Comuni.

Da tale analisi e grazie al contributo della Fondazione Cariplo, Kyoto Club ha realizzato LOCALES (Local Energy Saving) un servizio per le Pubbliche Amministrazioni che vogliano conoscere la propria spesa energetica.
Il servizio, infatti, offre ai Comuni tra 0 e 250.000 abitanti una diagnosi su dato statistico della propria spesa energetica, stimando le potenzialità di risparmio energetico nel breve periodo.

Come funziona nello specifico LOCALES?
Il Comune invia una richiesta di registrazione al servizio al sito www.kyotoclub.org/progetti/locales. Una volta completate le procedure, il Comune sceglie l'anno per cui desidera visualizzare i propri consumi energetici (disponibili al momento i dati 2013 e 2014), e ottiene una serie di grafici divisi per categoria relativi a quell'anno.

Dai benchmark-target individuati nella ricerca si possono stimare i risparmi possibili: il saving potenziale è di circa 615 milioni di euro all'anno (risparmio del 24%, circa 16 euro per abitante), di cui 314 milioni (12%) nei comuni ordinari e 301 milioni (risparmio 12%) nei comuni litoranei/montani.

La ricerca rappresenta quindi un ottimo strumento per offrire un contributo all’attuazione della spending review per i consumi energetici delle pubbliche amministrazioni italiane, diventata sempre più urgente.
 

Commenta