Dopo il successo dello scorso anno, ritorna la Campagna europea di sensibilizzazione dei cittadini sui problemi dell’abbandono dei rifiuti e per aiutare a cambiare i loro comportamenti, attraverso l’organizzazione di raccolta e pulizia straordinaria di porzioni di territorio, che quest’anno si svolgeranno tra l’8 e il 15 maggio 2015.

clean up europe

Ogni anno, milioni di tonnellate di rifiuti abbandonati finiscono negli oceani, sulle spiagge, nelle foreste o da qualche parte semplicemente nella natura. La causa principale di tutto ciò sono i modelli insostenibili di produzione e di consumo delle nostre società, cattive politiche di gestione dei rifiuti e mancanza di sensibilità nella popolazione.

Per ridurre l’abbandono dei rifiuti in natura e dare visibilità al tema, la SERR (Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti) coordina una giornata di pulizia europea (European Clean-Up Day) annuale chiamata “Let’s Clean Up Europe!”.

Durante gli ultimi anni, si sono svolte in tutta Europa moltissime campagne di pulizia (clean-up) per affrontare il problema dell’abbandono.
Lo European Clean-Up Day, con la campagna “Let’s Clean Up Europe!”, intende racchiudere tutte queste iniziative assieme per avere un evento di clean-up a livello europeo che si svolge in pochi giorni consecutivi in tutta Europa, coinvolgendo quanti più cittadini possibile. Prendendo parte a “Let’s Clean Up Europe!” e aiutando a tenere pulito l’ambiente, i partecipanti possono rendersi conto di quanti rifiuti siano abbandonati vicino a loro. Questa azione dà un’opportunità unica per sensibilizzare i cittadini sui problemi dell’abbandono dei rifiuti e per aiutare a cambiare i loro comportamenti.

L’iniziativa, alla 2a edizione, in Italia è coordinata da un Comitato promotore composto dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, dalla Città metropolitana di Roma capitale, dalla Città metropolitana di Torino, da Federambiente, da Legambiente e dall’ANCI, mentre l’UNESCO è invitato permanente.
La campagna si basa su una call to action: un invito rivolto a tutti ad organizzare azioni di raccolta e pulizia straordinaria di porzioni di territorio, tra l’8 e il 15 maggio 2015, sull’intero territorio nazionale, e che coinvolga attivamente i cittadini.

Ecco di seguito i principali passi per organizzare l’azione di clean-up.
* Prima dell’azione:
- identificare un luogo da pulire;
- coinvolgere i propri contatti;
- registrare l’azione con il coordinatore responsabile nazionale;
- costruire la squadra e cercare qualche sponsor/finanziamento;
- promuovere l’azione di clean-up.

* Durante il giorno dell’attività di clean-up:
- incontrare il gruppo sul luogo scelto;
- raccogliere i rifiuti, differenziando il più possibile;
- prevedere un momento di formazione sulle 3R (Riduci, Riusa e Ricicla).

* Dopo l’azione di clean-up: inviare il report di valutazione dell’attività al coordinatore nazionale, possibilmente corredato di foto e video.

Per saperne di più su “Let’s Clean Up Europe!” e su come organizzare un’azione consultare la scheda informativa.
Tramite il coordinatore nazionale viene messo a disposizione dei partecipanti un set di strumenti comunicativi.

Salvo proroga, la scheda di registrazione dovrà essere compilata entro il 15 aprile 2015.