Le immagini satellitari della NASA più votate dagli utenti del web.

foto nasa

Al rientro dopo la pausa estiva, un collaboratore ci ha riferito di aver visto su un quotidiano nazionale a fine luglio un’immagine satelittare che rievocava quella che avevamo posto sulla copertina del numero 5-6, maggio-giugno 2012 di Regioni&Ambiente.

Incuriositi, abbiamo verificato che si trattava dell’immagine più votata da 14.000 utenti del web, tra una selezione, operata dalla NASA, di 120 immagini satellitari più significative delle trasformazioni ed eventi avvenuti negli ultimi 40 anni.

Infatti, per celebrare la data del 23 luglio 1972, giorno in cui venne lanciato nello spazio il primo dei 7 satelliti Landsat, per scopi non militari, la NASA che gestisce, congiuntamente al Dipartimento degli Interni statunitense attraverso l’US Geological Survey (USGS), una mole immensa di informazioni, aveva lanciato nel giugno scorso l’iniziativa “La Terra come opera d’arte” (Earth like art).

Le immagini inviate dai satelliti e utilizzate per studiare l’ambiente, lo stato delle risorse e i cambiamenti intervenuti, se hanno costituito un riferimento importantissimo per lo studio del Pianeta, al contempo alcune di queste sembrano essere vere e proprie opere d’arte.

Da qui, l’idea di far votare le immagini più belle sotto questo punto di vista.

Della selezione proposta, i fruitori del web hanno prescelto l’immagine scattata dal Landsat 7 il 13 luglio 2005, che “Nello stile del quadro di Van Gogh “Notte Stellata” mostra l’intersecarsi della turbolenza del verdastro fitoplancton nelle scure acque marine attorno all’isola svedese di Gotland, nel mar Baltico”.

Ci fa piacere constatare di aver anticipato in qualche modo queste motivazioni, allorché nell’articolo su “Lo Stato di salute degli oceani” avevamo posto l’immagine (anche in copertina per celebrare la “Giornata Mondiale degli Oceani”) tratta dal video on-line “Perpetual Ocean” del Goddard Space Fight Center della NASA, osservando che “La suggestiva immagine che proponiamo ad apertura di articolo, pur evocando ‘Notte stellata’, non è un dipinto inedito di Vincent van Gogh, ma la fotografia…” (vedi link).

Di seguito riportiamo l’elenco delle altre 4 immagini più votate, rinviando per approfondimenti al sito: clicca qui).

2a Il Delta del Fiume Yukon (Alaska). L’immagine evidenzia uno dei più grandi delta del mondo, con diramazioni che sembrano la rete venosa del corpo umano.

3a I Meandri del Mississippi (Tennessee). L’immagine evidenzia il contrasto tra la sinuosità del percorso del fiume e dei suoi affluenti con la regolarità geometrica dei campi coltivati.

4a Le dune di Erg Iguidi (tra Mauritania e Algeria). Le scie gialle di sabbia sollevate dal vento sembrano pennellate che si stagliano sulle colline dunose.

5a Il Lago Eyre (Australia). L’immagine coglie il lago più grande del continente in uno dei suoi rari momenti di piena avvenuto il 5 agosto 2006 (negli ultimi 150 è accaduto solo 3 volte).
mappa dell'Antartide.

foto r6a