L’Agenzia Europea dell’Ambiente indice il Premio per un ambiente sonoro sano

Immagine per inquinamento acustico fonte my-solicitor.net

La Commissione UE ha avviato una consultazione in merito all’efficacia della Direttiva 2002/49/CE sul rumore ambientale (END) e le altre politiche comunitarie sull’inquinamento acustico che resterà aperta fino al 25 settembre 2012.
L’iniziativa fa seguito alla pubblicazione, avvenuta nel giugno 2011, di una Relazione sull’implementazione della Direttiva END, con lo scopo di raccogliere opinioni su alcune delle proposte in essa contenute.
In particolare, nella Relazione si avanzava la possibilità di indicare dei limiti acustici nell’UE in modo da creare condizioni di parità tra i Paesi membri. La Direttiva, infatti, introduce indicatori per l’esposizione al rumore, ma non fissa alcun limite vincolante, lasciando liberi gli Stati che volessero adottarli. Una possibile soluzione indicata sarebbe di proporre soglie o valori minimi oltre i quali scatterebbe la necessaria azione, anche se i singoli Stati potrebbero imporre requisiti più severi.


La Commissione valuta anche la possibilità di definire sanzioni, dal momento che attualmente vengono superati i livelli indicatori di esposizione in totale impunità.
Altre azioni previste dall’esecutivo UE sono i bassi livelli di rumore delle superfici stradali, la revisione delle prescrizioni vigenti per le apparecchiature all’aperto e le norme acustiche più rigorose per i veicoli.

A tal proposito, si rammenta che in Europa sono almeno 100 milioni gli individui esposti a livelli nocivi di rumore da traffico stradale, che causano stress ed interferiscono con le attività basilari come il sonno e lo studio. L’esposizione prolungata, inoltre, può innescare l’insorgere di malattie cardiovascolari ed ipertensione. Proprio per sensibilizzare l’opinione pubblica circa l’importanza di un ambiente sonoro sano e premiare le iniziative nel campo del controllo del rumore, l’Agenzia Europea dell’Ambiente (EEA) in collaborazione con la Società contro l’Inquinamento Acustico (NAS) ha indetto l’European Soundscape Award, il Premio per qualsiasi campagna di prodotto, innovazione o meccanismo, messi in atto entro il 1° agosto 2012, per offrire una soluzione creativa al problema del rumore. Il termine per la presentazione delle domande è il 7 settembre 2012. Per ulteriori informazioni visitare il sito: eea.europa.eu/highlights/themes/noise/the-european-soundscape-award.

Ritornando alla consultazione, la Commissione UE intende adottare misure per migliorare l’attuazione della Direttiva, snellendo le procedure di reporting ed armonizzando la metodologia per la valutazione dell’esposizione al rumore, poiché sono risultate differenze nella raccolta, qualità e disponibilità dei dati tra i vari Stati membri, anche al fine di definire una mappatura che permetta l’individuazione dei “punti caldi”.
I contributi pervenuti da parte di cittadini, esperti e professionisti di Enti pubblici e privati, Società di consulenza, Istituti di ricerca, ONG, Sindacati di lavoratori ed Organizzazioni di imprese, ecc. saranno pubblicati sul sito: ec.europa.eu/environment/consultations/noise_en.htm dove è possibile scaricare i documenti di consultazione ed inviare i propri contributi.