Anche a livello globale, SolarPower Europe (ex EPIA) nell’ultimo Outlook rilasciato prevede, nello scenario migliore, una capacità di 540 GW al 2020, ma anche in uno scenario meno ottimistico si arriverebbe a 396 GW, costituendo il doppio della attuale capacità installata, anche grazie alla continua discesa dei prezzi.

solar power

Nella giornata inaugurale di Intersolar Europe, Fiera e Conferenza dedicata alla tecnologia solare in corso di svolgimento a Monaco (Germania), SolarPower Europe, l’ex European Photovoltaic Industry Association (EPIA), ha diffuso il suo “Global Market Outlook for Solar Power 2015-2019”.

Il solare ha raggiunto una capacità cumulativa di 178 GW nel 2014, moltiplicando per 100 la potenza installata in 14 anni di sviluppo - ha dichiarato James Watson, Amministratore delegato di SolarPower Europe - Cina, Giappone e Stati Uniti hanno guidato nel 2014 il mercato, mentre in Europa si sono installati 7 GW, soprattutto per merito della Gran Bretagna che vi ha contribuito con 2,3 GW e che si propone per essere il maggior mercato europeo anche per il 2015, dimostrando che l’energia solare è una fonte energetica versatile e conveniente in qualsiasi clima”.

La Cina ha guidato a livello globale l’installazione di impianti solari, con 10,6 GW di potenza, seguita dal Giappone con 9,7 GW e dagli Stati Uniti, con poco più di 6, 5, a seguito anche di un forte supporto politico e di politiche tariffarie incentivanti nei primi casi, mentre negli USA è stata sostenuta dai crediti di imposta sugli investimenti effettuati.
In Europa, dopo il Regno Unito, è la Germania il Paese dove si è installato di più (1,9 GW), seguita a sua volta dalla Francia (927 MW) e dai Paesi Bassi (400 MW). L’Italia, secondo il Report, è in un “periodo di transizione” con meno di 3MW installati, nonostante un buon quadro normativo, mentre l’evoluzione è risultata assai negativa per Belgio e Danimarca.

Le previsioni in Europa al 2019 sono previste in aumento dell’80% rispetto agli attuali livelli, quale conseguenza della discesa continua dei prezzi della tecnologia. Lo scorso anno, i costi hanno continuato a scendere, portandosi sotto la soglia di 1 euro a Watt per progetti a livello di scala in diversi Paesi europei, mentre prezzi di 1 dollaro a Watt si sono registrati nella maggior parte delle aste competitive.

Se la spinta globale continuasse e fosse adeguatamente sostenuta, potremmo vedere al 2020 una capacità installata di oltre mezza Terawatt (TW) - ha sottolineato Michael Schmela, Consulente esecutivo di SolarPower Europe - Il Rapporto prevede nello scenario migliore una capacità di 540 GW al 2020, ma anche in uno scenario meno ottimistico si arriverebbe a 396 GW che costituirebbe il doppio della attuale capacità installata. L’aumento del solare si conferma in 3 mercati europei (Germania, Italia e Grecia), dove il solare copre più del 7% della domanda di energia elettrica. SolarPower Europe ritiene che il 2014 abbia costituito un punto di svolta del mercato del solare, anche se la crescita in Europa l’anno scorso ha segnato un rallentamento. Per la prima volta in Europa la produzione energetica da rinnovabili ha superato quella da nucleare e il ruolo del solare nel raggiungimento di questo straordinario risultato è stato fondamentale. Essendo oggi una delle fonti a più basso costo, il solare ha bisogno di un quadro normativo adeguato affinché possa continuare a sostenere l’Europa a conseguire i suoi obiettivi di energia pulita”.
 

capacita solare fotovoltaico


Capacità cumulativa installata nel 2014 e previsioni al 2019 per il solare fotovoltaico. (Fonte: SolarPower Europe)