Il Padiglione tedesco a EXPO 2015

Il Padiglione tedesco a EXPO 2015

Sei Manager, nelle vesti di ambasciatori tematici, presentano le loro idee, le iniziative e i loro progetti per un'alimentazione sostenibile, ribadendo il motto del Padiglione tedesco: "Be active!"

mf expo 2015 render

Il Padiglione tedesco "Campi di Idee" ad Expo Milano 2015 si pone nei confronti del tema della sicurezza alimentare globale in maniera molto chiara. Gli ambasciatori tematici arricchiscono le idee e le proposte di soluzioni per l'esposizione con il loro impegno, che già oggi entusiasma e coinvolge molte persone, presentando se stessi e al tempo stesso le aree tematiche dell'esposizione. Sei persone completamente diverse l’una dall'altra, traducono in realtà in modo del tutto personale il motto dell'esposizione universale "Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita".
"Accanto alle attività necessarie relative al mondo politico, economico e della ricerca, anche le iniziative, i progetti e le idee dei rappresentanti della società civile costituiscono uno stimolo importante per rapportarci correttamente con il tema dell'alimentazione in Germania - sostiene Dietmar Schmitz, Commissario Generale del Padiglione Tedesco - Il messaggio centrale del Padiglione tedesco è 'be active' (sii attivo!) che gli ambasciatori trasmettono con il loro impegno, in modo credibile, simpatico e allo stesso tempo spiritoso".
Ogni ambasciatore porta il suo contributo personale al tema centrale di Expo Milano 2015 sulla sicurezza alimentare, consentendo ai visitatori del Padiglione di conoscere le loro attività, i loro progetti e la loro motivazione.
Il loro impegno va ben oltre i confini professionali, dimostrando che ogni singolo individuo è in grado di cambiare qualcosa e che quest'impegno può anche essere fonte di gioia.

I visitatori vengono coinvolti attivamente nell'esposizione in modi diversi e vengono costantemente stimolati ad agire. Così si forma una sensazione che raggiunge le menti delle persone e ne resta impressa, stabilendo collegamenti con le tematiche affrontate.
L'obiettivo dell'esposizione è risvegliare nel visitatore il desiderio di diventare attivo nel proprio ambiente.
"Così nasce un'immagine sorprendente e molto varia della Germania, paese che accoglie in modo responsabile le sfide del futuro e che, allo stesso tempo, guarda al futuro con grande speranza e gioia di vivere - continua Schmitz.
A ogni ambasciatore è stato assegnato un tema dell'esposizione: Acqua, Terra, Clima, Biodiversità, Cibo e "Il mio giardino delle idee".
Nel rispettivo ambiente gli ambasciatori presentano in modo mediatico i loro progetti, le loro iniziative e le loro idee relativi ai singoli ambiti tematici.
L'ambasciatore dell'Acqua è Benjamin Adrion, fondatore di "Viva con Agua", un network che si impegna attivamente per migliorare la situazione dell'acqua potabile e dell'assistenza sanitaria di base nei Paesi in via di sviluppo. Grazie alle sue attività, l'ex calciatore raggiunge soprattutto i giovani in Germania che sostengono il lavoro dell'Associazione con azioni comuni.

La Terra è rappresentata dall'agricoltore biologico Josef Braun della zona di Freising in Baviera, che si occupa intensamente delle questioni relative alla lavorazione sostenibile del terreno in agricoltura e trasmette con impegno ad esperti, ma anche ai non addetti ai lavori, le sue conoscenze basate su osservazioni precise della natura e su una stretta interazione con il settore della ricerca.

Nell'ambito tematico del Clima, Felix Finkbeiner - assieme a Franziska Funk - fa osservare ai visitatori le sfide del futuro attraverso gli occhi dei bambini. A nove anni Felix aveva fondato a Pähl, in Baviera, l'iniziativa giovanile "Plant-for-the-Planet" con l'obiettivo di risvegliare un senso di consapevolezza nei confronti del cambiamento climatico e della giustizia globale, piantando in tutto il mondo degli alberi. Ne è nato un movimento forte che cresce costantemente e ha un notevole potere di cambiamento.

Nell'area dedicata alla Biodiversità, Eckart Brandt presenta il suo "Boomgarden". A Helmste, l’attivissimo contadino di mele si dedica alla coltivazione di centinaia di tipi di mele tradizionali, promuovendo la varietà biologica con i suoi metodi di coltivazione. La conservazione e la conoscenza di queste varietà accumulate sono la sua passione, che segue e trasmette.

Michael Schieferstein si occupa dell'ampia e complessa area tematica del Cibo. Con l'iniziativa "FoodFighters", fondata da Schieferstein a Magonza, lo chef qualificato si impegna a favore di un atteggiamento sostenibile nei confronti del cibo. Con numerose e diverse azioni attira l'attenzione sul problema dello spreco alimentare e con progetti attuati nelle scuole trasmette, soprattutto ai bambini, l'importanza di un'alimentazione sana e della giusta considerazione dei nostri alimenti.

Nel "Giardino delle idee", Erika Mayr di Berlino presenta se stessa e le sue api di città. Erika Mayr produce miele nel cuore della più grande metropoli tedesca, contribuendo attivamente a salvaguardare le api e la biodiversità della città. Con il suo bagaglio di conoscenze e il suo entusiasmo contagia gli altri e trasmette il desiderio di impegnarsi attivamente in quest’ambito.

Commenta