FAO e Università Roma Tre: nuova collaborazione su sicurezza alimentare, nutrizione e sviluppo sostenibile

FAO e Università Roma Tre: nuova collaborazione su sicurezza alimentare, nutrizione e sviluppo sostenibile

La FAO e l’Università degli Studi Roma Tre hanno stretto un accordo per la creazione di nuovi moduli formativi, scambio di materiale didattico e opportunità di stage per gli studenti, tra cui master post laurea e programmi specifici relativi ad ambiti prioritari del lavoro come agricoltura familiare, nutrizione, micro finanza, uso responsabile delle risorse fondiarie, ittiche e forestali.

fao-e-universita-roma-tre

Lo scorso 15 giugno la FAO e l’Università degli Studi Roma Tre hanno stretto un accordo che ha come obiettivo principale l’eliminazione della fame nel mondo. L’intesa, infatti, permette di studiare la nutrizione in modo più specifico e di svolgere stage presso l’Organizzazione Internazionale, rafforzando la collaborazione già in corso tra le due Istituzioni. 

D’ora in poi la FAO porterà la sua esperienza in tema di sicurezza alimentare, nutrizione e sviluppo sostenibile all’interno dei corsi dell’Università romana. E, dal canto suo, Roma Tre inserirà nei suoi programmi due master post laurea (in inglese) dal titolo “Human Development and Food Security” e “Cooperatives: Economics, Law and Management”, insieme a moduli specifici relativi ad ambiti prioritari del lavoro della FAO tra cui: l’agricoltura familiare, la nutrizione, la micro finanza, le cooperative, le questioni di genere, gli investimenti responsabili in agricoltura, la ricerca statistica e le Linee Guida Volontarie per l’uso responsabile delle risorse fondiarie, ittiche e forestali.

La FAO offrirà il proprio sostegno fornendo materiale didattico, accessi a corsi di formazione online, supporto tecnico da parte dei propri esperti e possibilità di stage all’interno dell’Organizzazione per gli studenti.

Intervenendo alla cerimonia di firma dell’accordo, il vice direttore generale della FAO Daniel Gustafson ha affermato: “Questa rinnovata collaborazione aggiunge valore al lavoro sia della FAO che dell’Università Roma Tre, portando la lunga esperienza sul campo e le conoscenze della nostra Organizzazione Internazionale nelle classi. E ciò contribuirà a formare i futuri esperti e decisori politici che usciranno dall’Università Roma Tre”.

Roma Tre vanta dal 2007 la partecipazione degli Stati Membri dell’Unione Europea nonché di altri 191 paesi. Le Università devono essere il motore dello sviluppo sostenibile e del progresso - ha aggiunto il rettore dell’Università Mario Panizza - La partnership contribuirà alla formazione di una nuova generazione, consapevole e preparata ad affrontare le sfide della sicurezza alimentare”.

Ospite della cerimonia, l’Ambasciatore Pierfrancesco Sacco, rappresentante permanente d’Italia presso le agenzie dell’ONU a Roma, il quale ha dichiarato: “Questa intesa è un primo importante passo nella prospettiva di ulteriori forme strutturate di collaborazione fra Università italiane e FAO, per lavorare insieme all’Agenda Internazionale dello Sviluppo”.

Il nuovo accordo permetterà agli studenti di entrare in contatto e di familiarizzare con i temi fondanti del mandato della FAO per un mondo libero dalla fame e per uno sviluppo sostenibile, migliorando allo stesso tempo le proprie capacità tecniche e professionali. 

L’intesa rappresenta un chiaro esempio dell’attenzione della FAO ai partenariati e si va ad aggiungere ai già numerosi accordi sottoscritti dall’Organizzazione delle Nazioni Unite con diversi soggetti del mondo accademico, della società civile, delle organizzazioni non governative, delle cooperative e del settore privato.

 

Commenta