Proseguiamo la pubblicazione dei “52 Consigli per la Biodiversità”, la Guida pratica della DG-ENV della Commissione UE, che offre a tutti gli individui, specialmente ai più giovani, l’opportunità di applicare nella loro vita quotidiana azioni semplici, ma in grado di fare la differenza.
Per i consigli delle precedenti puntate.

suggerimenti biodiversita

Consiglio n. 25
Assaporo le specialità locali quando sono in vacanza
Consumando gli alimenti prodotti localmente, offrirete il vostro sostegno agli agricoltori che coltivano o allevano specie indigene e contribuirete a limitare l’inquinamento causato dai trasporti: un vantaggio, dunque, sia per l’economia locale sia per la biodiversità!
Rifiutate, dunque, i piatti a base di specie a rischio (bistecche di tartaruga, sushi di tonno rosso, cetriolo di mare, bushmeat ecc.) o la cui produzione ha conseguenze negative sulla biodiversità locale (pesca o caccia che non rispettano la taglia minima o le quote imposte, colture che richiedono la deforestazione di un’ampia zona ecc.).
Non accettate nemmeno le medicine tradizionali e i cosmetici a base, ad esempio, di corno di rinoceronte, zanne d’elefante, ossa e interiora di tigre o muschio di cervo.
Per consultare l’elenco
delle specie a rischio:
www.cites.org
www.iucnredlist.org

assaporo specialita locali

Consiglio n. 26
Scarico versi di animali sul mio cellulare
L’associazione statunitense Center for Biological Diversity propone una maniera originale di sensibilizzare tutti i cittadini in merito alla crisi che la biodiversità deve fronteggiare al giorno d’oggi. Adesso è infatti possibile scaricare gratuitamente, sotto forma di suonerie per cellulari, i versi di animali rari, attualmente o potenzialmente a rischio di estinzione.
Lo stridio del falco pellegrino, il grido del panda gigante, il canto del beluga: qualsiasi suoneria scegliate, state certi che sorprenderà chi vi sta attorno! E a quel punto avrete il “compito” di divulgare informazioni sull’animale a rischio al quale corrisponde.
Per scaricare queste suonerie e leggere le schede descrittive (in inglese) degli animali corrispondenti:
www.rareearthtones.org

scarico versi animali cellulare

Consiglio n. 27
Utilizzo creme solari minerali
La maggior parte delle creme solari contiene filtri UV chimici che spesso risultano allergizzanti. Spargendosi nei mari, nei laghi e nei fiumi, queste sostanze possono inoltre causare squilibri ormonali agli animali (incluso l’uomo!) e sono parzialmente responsabili dello sbiancamento dei coralli.
Alcune località turistiche, come il parco acquatico Xel-Há, in Messico, hanno preso questa minaccia molto seriamente: al loro interno, infatti, sono ormai autorizzate soltanto le creme solari minerali, che si spalmeranno pure con un pizzico di difficoltà in più, e magari talvolta lasceranno delle tracce bianche a causa dei loro filtri minerali, ma sono efficaci e soprattutto meno tossiche, sia per voi sia per la natura.
Un’altra soluzione? Indossate una maglietta o una muta da surfista per nuotare…

utilizzo creme solari minerali

Consiglio n. 28
Agevolo il passaggio degli animali nel mio quartiere
Una parte significativa degli spazi verdi urbani è costituita dai giardini privati, che spesso formano delle “isole” verdi circondate da muretti al centro degli isolati.
Incoraggiate i vostri vicini a creare una serie di piccoli tunnel di accesso fra i giardini, rimuovendo né più né meno uno o due mattoni ai piedi di ciascun muretto: in tal modo, consentirete il passaggio di ricci, toporagni, rane, rospi e altri animali.
Al fine di collegare queste isole fra di loro, provate a convincere le autorità comunali a realizzare lavori quali la piantumazione di alberi lungo le strade (per poterli poi collegare tramite ponti di corde sospesi, da un margine all’altro della strada, a beneficio degli scoiattoli) o la creazione di passaggi sotterranei al di sotto dei rallentatori di velocità (ad esempio per i rospi).
 
agevolo passaggio animali

Illustrazioni di Claude Desmedt (Fonte: Institut Royale de Sciences Naturelles de Belgique)


(continua)