“Benvenuti nel Bio” (19-20 settembre 2015)

“Benvenuti nel Bio” (19-20 settembre 2015)

L’evento promozionale, organizzato dal Consorzio Marche Biologiche e dedicato alla macrofiliera regionale e, in particolare, alla pasta biologica, più volte al centro di iniziative presso il Biodiversity Park di EXPO 2015 Milano e presente al SANA di Bologna, vuol celebrare il successo di un comparto che sta crescendo a due cifre, come evidenziato anche dal Rapporto Bio Retail dell’ISMEA.

montebello marchebio

A BolognaFiere, dove è in corso SANA, il 27° Salone Internazionale del Biologico e del Naturale (12-15 settembre), nella giornata inaugurale durante il Convegno “Tutti i numeri del biologico italiano”, ISMEA (Istituto di servizi per il mercato agricolo alimentare) ha presentato il Rapporto Bio Retail che conferma la crescita tumultuosa dei prodotti biologici, che era stata anticipata qualche giorno prima dal SINAB che aveva diffuso i dati relativi superfici agricole coltivate (+5,4%) e degli operatori certificati (+5,8).

Secondo l’ISMEA, dopo aver chiuso il 2014 con un incremento dell’11%, gli acquisti di food bio hanno spiccato letteralmente il volo nei primi sei mesi dell’anno in corso, facendo registrare un aumento in valore vicino al 20%, che allarga ulteriormente il gap con il trend dell’agroalimentare nel complesso, fermo nello stesso periodo a un +0,1%.

A fare la parte da leoni sono la Distribuzione moderna (ipermercati, supermercati, discount, libero servizio) con un fatturato nel segmento di circa 855 milioni (il 40% del valore del bio-retail) e le superfici specializzate nella vendita di prodotti biologici che muovono più di 760 milioni di euro (equivalenti al 35% del totale).

Ai restanti canali le stime ISMEA attribuiscono un’incidenza complessiva di quasi il 25%, rappresentata per il 10% da mercatini, vendite dirette, gruppi di acquisto solidali (GAS) ed e-commerce, per l’8,9% dai negozi tradizionali e per il 5,1% dalle farmacie.

Spostandoci nello specializzato, Ismea stima una crescita delle vendite di prodotti bio a un tasso medio annuo compreso tra un +12% e un +15% nell’ultimo quinquennio, che si rivela addirittura superiore di qualche punto percentuale alla pur brillante performance delle vendite nel modern trade. Presso il canale specializzato le vendite sono costituite per circa l’88% da prodotti alimentari e per il restante 12% da merceologie non food.

Peraltro, una riprova dell’interesse del consumatore per i prodotti biologici è venuta da EXPO Milano dove, presso il Parco della Biodiversità, il Padiglione del Biologico è risultato uno dei più frequentati.

In questo quadro di significativo interesse per tale filiera, assume un rilievo promozionale l’evento che il Consorzio Marche Biologiche (presente a SANA, Pad. 33, Stand E21-F22) ha organizzato, nell’ambito del Progetto di Macrofiliera regionale biologica - PSR Marche 2007-2013 - Misura 133, per il 19-20 settembre 2015, dal titolo “Benvenuti nel BIO”, presso il Monastero di Montebello a Isola del Piano (PU), con la presenza di importanti protagonisti dell’agricoltura nazionale ed internazionale.

Protagonista dell’evento i prodotti della macrofiliera biologica regionale e, in particolare, la pasta biologica, più volte al centro di iniziative presso il Biodiversity Park.

Se frutta e verdura caratterizzano da tempo il profilo del consumatore di prodotti biologici, i dati forniti da ISMEA indicano una significativa crescita della domanda di pasta biologica che ha segnato una forte variazione percentuale di crescita negli ultimi anni, anche a seguito della sua introduzione negli scaffali della grande distribuzione (GDO), dove in precedenza non era presente.

Sabato 19 settembre, dopo la visita al nuovo Pastificio Girolomoni di Isola del Piano si terrà alle ore 16.30 l’importante Convegno Bioeuropa, dal tema “La Biodiversità fa la differenza: come dare valore economico alla biodiversità agraria e come promuoverla”, cui interverranno: Giovanni Battista Girolomoni (Presidente Gino Girolomoni Cooperativa), Francesco Torriani (Presidente Consorzio Marche Biologiche), Giuseppe Paolini (Sindaco di Isola del Piano), Roberto Papa (Docente di Genetica Agraria presso Università Politecnica delle Marche), Tomy Mathew Vadakkancheril (Fondatore di Elements, Kerala/India e Vincitore del Farmers’ Friend 2015) e Anna Casini, Vice Presidente e Assessore all’Agricoltura della Regione Marche.

Per Domenica 20 settembre sono in programma diversi workshop didattici, pensati per grandi e piccini, incentrati sulla produzione di pasta con grani antichi, sull’abbinamento tra vini e primi piatti biologici, sulle leggende della tradizione contadina, ambientate tra gli strumenti rurali raccolti nel Museo della Civiltà Contadina, all’interno del Monastero di Montebello.

L’artista Giuliano del Sorbo affascinerà il pubblico che assisterà dal vivo alla nascita di un’opera d’arte pittorica.

A mezzogiorno, il noto metereologo e climatologo di RAI3, Luca Mercalli, terrà un’interessante Conferenza dal titolo “Benvenuti nell'Antropocene, l'era dell'aggressione alla natura” e sarà evidentemente l’occasione per riflettere su come cambiamenti climatici, inquinamento, deforestazione e consumo di suolo mettano a rischio la biodiversità e il buon funzionamento del pianeta.

A seguire, dalle ore 13,30 la Festa della Pasta Bio, con menù ricchi di sapori naturali declinati in primi e secondi piatti, dolci e vini, allietati dalle note del cantautore Bobo Rondelli in concerto.


(in copertina, Veduta del Monastero di Montebello a Isola del Piano - PU)
 

Commenta