A BOLOGNA FIERE DAL 16 al 19 ottobre LA NUOVA EDILIZIA PER USCIRE DALLA CRISI

A BOLOGNA FIERE DAL 16 al 19 ottobre LA NUOVA EDILIZIA PER USCIRE DALLA CRISI

saie-2013

Il Salone dell’Innovazione Edilizia torna in veste rinnovata nei padiglioni di Bologna Fiere, in contemporanea con Smart City Exhibition, Ambiente & LavoroExpoTunnel, una nuova grande piattaforma fieristica per il mondo delle costruzioni.

SAIE, Il Salone dell’innovazione edilizia, dal 2013 presenta da quest’anno una formula innovativa di piattaforma fieristica che vedrà svolgersi in contemporanea con Smart City Exhibition, la manifestazione dedicata alle città intelligenti, organizzata da BolognaFiere in collaborazione con Forum PA, ExpoTunnel e Ambiente & Lavoro.

La situazione del settore non è facile , dall’inizio della crisi sono stati persi 446.000 posti di lavoro, il numero di concessioni edili si è ridotto ad un quarto, le compravendite sono dimezzate, i livelli di produzione sono regrediti a quelli di 40 anni . In questo contesto  SAIE 2013 vuole porre il tema del rilancio di una nuova grande politica per l’edilizia come parte fondamentale di una strategia economica e industriale di sviluppo del Paese.

La sfida di SAIE Salone dell’Innovazione dell’Edilizia giunta alla sua 49esima edizione, si riassume nella formula ‘BETTER BUILDING & SMART CITIES’: costruire meglio, in città intelligenti. Il cambio di rotta del comparto edilizio, si richiama al piano lanciato dal Presidente degli Stati Uniti Barack Obama per il rinnovamento dell’industria edilizia e la trasformazione degli edifici in chiave ecosostenibile) e si tradurrà durante SAIE in un’agenda fatta di contenuti e impegni precisi per tutti gli operatori del settore  il programma di riqualificazione e innovazione di tutto il patrimonio italiano: abitativo, infrastrutturale e di pubblica utilità.

L’impegno richiesto non deve solo liberare il settore delle costruzioni dalla morsa della crisi, ma preparare il nostro Paese ad affrontare con il dovuto anticipo la scadenza fissata dalla Comunità Europea: entro il 31 dicembre 2020 tutti gli edifici di nuova costruzione dovranno essere a "energia quasi zero". Prescrizioni chiare che l'Europa impone agli Stati membri: fissare requisiti minimi di prestazione energetica per gli edifici nuovi ed esistenti, assicurare la certificazione energetica e disciplinare i controlli sugli impianti di climatizzazione. Puntare su efficienza e gestione intelligente, in una logica che consideri l’intero contesto urbano e non solo il singolo edificio, è una delle declinazioni del costruire meglio per città intelligenti.

SAIE affronta questa sfida rinnovando completamente la sua proposta di manifestazione non solo espositiva e rendendo permanente il FORUM per il nuovo Costruire lanciato già nel 2012. 

I General Meettings - che vedono la partecipazione di 6 ministri e 4 sottosegretari del Governo Letta, oltre a numerosi sindaci, ai più importanti rappresentanti del mondo della ricerca, dell’associativismo industriale delle costruzioni e delle professioni – sono 6 grandi eventi di riflessione sui principali temi del Better Building:

la sicurezza delle costruzioni

l’efficientamento energetico degli edifici

l’agenda digitale e quella urbana

la rigenerazione del territorio

la semplificazione normativa

e continuando con l’impegno che SAIE ha avviato nel 2012 un grande evento dedicato alla ricostruzione sicura e sostenibile dell’Emilia.

Le lessons & workshop sono seminari di aggiornamento tecnico organizzati direttamente dal Comitato Scientifico del Forum SAIE con la stretta collaborazione degli ordini professionali. I temi di discussione e di confronto tra i protagonisti dell’edilizia e i docenti universitari che compongono il Comitato Scientifico, coordinati dal professor Marco Savoia e dall’Ing. Andrea Dari, spaziano tra gli argomenti più di interesse per i professionisti dell’edilizia. Dai nuovi strumenti per progettare in modo innovativo alle tecniche per la ricostruzione sicura efficiente e ecosostenibile degli edifici.

All’interno del FORUM, nella giornata di giovedì 18 ottobre, SAIE sostiene la realizzazione della seconda edizione del Premio RI.U.SO – Rigenerazione Urbana sostenibile – promosso da CNAPPC, ANCE e Legambiente che assegna un riconoscimento ai migliori progetti e le realizzazioni più innovative nel campo della riqualificazione architettonica, ambientale, energetica e sociale delle città italiane.

Fanno parte del Forum SAIE anche gli appuntamenti ospitati all’interno dell’area della regione Emilia Romagna che sotto il nome di “Ricostruiamo l’Emilia” si sostanziano in una serie di incontri in cui gli amministratori dei comuni colpiti dal sisma incontreranno le aziende e i professionisti per presentare i progetti d recupero e messa in sicurezza che riguardano il loro territorio e le opportunità per partecipare alla ricostruzione.

LE AREE DI SAIE 2013
SAIE Costruire sicuro

Sono qui presenti con grandi spazi espositivi e informativi delle principali aziende del settore e un’importante presenza di espositori della filiera, alcune importanti organizzazioni di rappresentanza industriale: Federbeton, Federazione Confindustria Ceramica e Laterizi, Conpaviper con cui è stato realizzato “SAIE Pav”.

Per la prima volta al SAIE Federbeton - Federazione nazionale delle associazioni per la filiera del cemento che porterà una rappresentanza delle aziende del settore che presenteranno le loro importanti innovazioni tecnologiche “volte - come afferma Sergio Crippa presidente Federbeton “a reinterpretare il cemento come materiale in grado di rispondere alle nuove esigenze dl costruire sostenibile con nuove performances innovative ed ecologiche”. CONPAVIPER – l’Associazione Nazionale per le Pavimentazioni Continue darà vita al SAIE PAV un nuovo salone specializzato sulle pavimentazioni. Il salone si aprirà con il VII CONGRESSO “Il futuro dell’industria delle costruzioni”, dove è prevista la  presenza dei rappresentanti di tutte le associazioni che rappresentano i diversi comparti del settore delle Pavimenti. ANDIL - Associazione Nazionale dei Produttori di Laterizi, sarà presente con le sue aziende in un’apposita area dedicata al laterizio antisismico e sostenibile e con il migliore confort termico. In questa area una mostra virtuale in 3D per presentare i vantaggi del laterizio nell’edilizia tradizionale e innovativa.

Il tema della sismica sarà presente in due spazi attigui: SISMO e RICOSTRUIAMO L’EMILIA.

SISMO nasce dalla lunga esperienza di SAIE su queste tematiche, a cui si aggiunge l’acquisizione di “SISMO EXPO” che nella sua prima edizione si era tenuta a Ferrara. All'interno di SISMO si svolgeranno numerose iniziative tecniche, tra cui sei “Lessons & Worshop”, ovvero sei seminari di aggiornamento tecnico con i massimi esperti nazionali sulla sismica e sul rinforzo delle strutture.

RICOSTRUIAMO L’EMILIA è l’area che SAIE realizza con la Regione Emilia Romagna per la ricostruzione post-sisma 2012. Torna al SAIE 2013 il format già sperimentato con successo a SAIE 2012: l’area offre ogni giorno incontri con i tecnici della pubblica amministrazione dei territori colpiti dal sisma e dei Comuni che hanno avviato i progetti per la ricostruzione. 

Sempre all’interno di COSTRUIRE SICURO gli spazi di SAIE GEOTECNICA&GEOLOGIA, dove saranno organizzati, con il Consiglio Nazionale dei Geologi e l’Associazione dei Geotecnici Italiani, eventi e convegni sulle tematiche di maggiore attualità (come la messa in sicurezza idrogeologica del territorio) e corsi specialistici sulla geotecnica.

Infine, conferma la sua presenza anche l’area SAIE STONE NEW AGE DESIGN, in collaborazione con Confindustria MarmoMacchine, che si rivolge ai progettisti e agli operatori specializzati come vero e proprio “High Competence Centre” e aggiornamento professionale di alta competenza per l’utilizzo di marmi, graniti e pietre naturali.

SAIE Costruire sostenibile

È l’area in cui sono presenti i settori dei materiali, le tecnologie e le soluzioni riguardanti gli argomenti connessi: l’efficientamento energetico, l’isolamento termico ed acustico, la bioarchitettura.

Al centro dell’area c’è Green Habitat, il luogo di approfondimento delle tematiche del costruire sostenibile organizzato da Norbert Lantschner, consulente scientifico di SAIE. E il “Costruire in modo efficiente rispettando l’ambiente” è il punto di partenza dei convegni che si terranno all’interno dell’area ‘Costruire Sostenibile’  “L’obiettivo è quello di diffondere tra progettisti e imprese le nuove strategie dell’Unione Europea e in particolare la Direttiva 2010/31/UE per “edifici a consumo quasi zero” ha affermato Norbert Lantschner,  “e la recente direttiva 2102/27/UE che intende concretizzare l'obiettivo di migliorare la prestazione energetica degli edifici degli enti pubblici, anche attraverso l’utilizzo di strumenti finanziari e meccanismi di finanziamento innovativi; fare maturare la consapevolezza che questi sono i nuovi orizzonti di qualità rispetto al passato e che il mondo delle costruzione ha bisogno di un rinnovamento strategico per adeguarsi alle nuove normative. Anche il nostro Paese deve entrare nell’ottica che il mercato richiederà nel futuro edifici sicuri, efficienti e salutari.” Si vuole lanciare un messaggio forte e inequivocabile: il risparmio energetico passa attraverso un nuovo modo di progettare, ristrutturare e costruire gli edifici, ma non solo, va sostenuto il diritto di case più confortevoli e salutari, liberate dagli inquinamenti prodotti da solventi e onde elettromagnetiche inutili, in cui la domotica possa essere uno strumento di servizio per l’utente al fine di gestire in modo intelligente e senza perdite di tempo la tecnologia del proprio ufficio o dell’abitazione.

All’interno di COSTRUIRE SOSTENIBILE una grande area di settore: “Abitare domani” organizzata con il consorzio Lignius, l’Associazione Italiana Case Prefabbricate in Legno, che raggruppa le forze, le idee e le professionalità delle maggiori aziende del settore, per comunicare meglio e promuovere in maniera più capillare le caratteristiche che rendono questa tecnologia costruttiva ideale non solo per realizzare le migliori abitazioni di carattere moderno e con sistemi innovativi, ma anche uffici, scuole, e strutture pubbliche che vogliano essere all’avanguardia per l’efficienza ed il risparmio energetico e nella sicurezza. In una grande area di oltre 2500 mq stand espositivi, laboratori e mostre che porteranno a SAIE la più grande esposizione italiana di case prefabbricate.

Sempre in questa grande area di SAIE esporranno le imprese più note nel campo ‘green’ presenti al SAIE 2013 che permetteranno ai visitatori di ‘toccare con mano’ le innovazioni e le modalità di impiego dei nuovi materiali, capaci di raggiungere migliori livelli di efficienza energetica e di ridurre gli sprechi di materiali e risorse. 

SAIE Progettare innovativo

SAIE ha previsto per il 2013 un grande programma dedicato al BIM (Building Information Modelling) con una grande esposizione di strumenti tecnici e software all’avanguardia per il progettare innovativo, e una serie di convegni e seminari, dove i professionisti potranno approfondire le tecnologie più avanzate del settore.  

All’interno di progettare innovativo sono presenti le più importanti software house internazionali e nazionali, confermando il ruolo guida che ha SAIE nei rapporti con il mondo della progettazione. 

In questa area anche per il 2013 è previsto un importante convegno di AIST, l’associazione del Software Tecnico italiano, che è presente con tutte le aziende associate e che organizza anche una serie di incontri specifici nella propria piazza.

I centri di Ricerca 

Al SAIE 2013 saranno presenti quindici di Centri di Ricerca nel campo dell’edilizia e delle costruzioni operanti in tutta Italia, Laboratori Universitari, CNR, ENEA, reti di imprese.

I centri porteranno al SAIE oltre 40 aziende leader nel settore con le quali hanno svolto progetti di ricerca ed innovazione tecnologica nell’ultimo anno. Queste soluzioni tecnologiche, alcune delle quali da poco disponibili sul mercato ed altre ancora  in fase di sperimentazione, rappresenteranno “il meglio” di ciò che la ricerca nel campo delle costruzioni può fornire nel 2013. I prodotti sviluppati costituiranno una mostra di mock-up e prototipi, le cui caratteristiche saranno illustrate dai ricercatori e dai tecnici delle aziende che accompagneranno i visitatori in un’ideale viaggio in quanto di più nuovo il mercato è oggi in grado di offrire.

SAIE MOVINT e LOGISTICA

Al SAIE 2013 un’area specificamente dedicata alle soluzioni per la movimentazione e logistica, con la presenza di espositori del settore del sollevamento e delle scaffalature. Al centro dell’area una sala realizzata direttamente con scaffalature, per parlare di logistica, stoccaggio sicuro e antisismico, formazione e aggiornamento degli addetti e degli imprenditori.

In contemporanea con SAIE:

SMART CITY EXHIBITION – La seconda edizione della manifestazione dedicata alle Smart Cities e al loro sviluppo, organizzata da Bologna Fiere con ForumPA. Con SAIE condivide l’organizzazione dei General Meeting del FORUM.

AMBIENTE LAVORO – Mostra-Convegno che tratta in modo approfondito, con sensibilità e attenzione, tutti i temi connessi alla salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. Giunta alla sua tredicesima edizione, la manifestazione propone oltre 120 eventi per rispondere a ogni tipo di esigenza.

EXPOTUNNEL - Salone Professionale delle Tecnologie per il Sottosuolo, una nuova esposizione totalmente dedicata al mondo del tunnelling, della perforazione, dell’estrazione mineraria, delle costruzioni sotterranee e della ricerca scientifica.

http://www.saie.bolognafiere.it/it/  

Ufficio stampa: eprcomunicazione

Maria Savarese – 06 68162336 –  savarese@eprcomunicazione.it

Domenico Zaccaria – 06 68162312 –   zaccaria@eprcomunicazione.it 

Commenta