Al Decennale dell'iniziativa promossa dalla Commissione UE per far incontrare ricercatori e cittadini, in Italia si svolgerà il maggior numero di eventi che si articoleranno su 4 progetti in 22 città, a cui si affiancheranno altre 14 città dove avranno luogo degli eventi associati. 
La "Notte dei ricercatori" sveglierà l´interesse di persone di tutte le età, con le proprie famiglie, scuole, amici o da soli, curiose di conoscere come funzionano le cose e l´impatto della scienza nella vita di tutti i giorni.

notte dei ricercatori in Italia


Il 25 settembre 2015 è la data in cui centinaia di città in tutta Europa festeggeranno il decimo anniversario dell’evento scientifico più famoso al mondo: la "Notte dei Ricercatori", l'iniziativa promossa dalla Commissione Europea fin dal 2005 che coinvolge ogni anno (l'ultimo venerdì di settembre) migliaia di ricercatori e istituzioni di ricerca in tutti i Paesi europei. L'obiettivo è di creare occasioni di incontro tra ricercatori e cittadini per diffondere la cultura scientifica e la conoscenza delle professioni della ricerca in un contesto informale e stimolante.

L'Italia ha aderito da subito all'iniziativa europea con una molteplicità di progetti che ne fanno tradizionalmente il Paese europeo con il maggior numero di eventi sparsi sul territorio, che comprendono esperimenti e dimostrazioni scientifiche dal vivo, mostre e visite guidate, conferenze e seminari divulgativi, spettacoli e concerti.

Per il 2015 l'evento coinvolge in Italia 4 progetti per un totale di 22 città:

- Dreams (Quando i sogni diventano realtà): Roma, Frascati, Milano, Pavia, Trieste, Bologna, Ferrara, Pisa, Bari, Cagliari, Catania.

Aperitivi scientifici: per un contatto diretto con la vita e i gusti dei ricercatori attraverso incontri nei pubs e presentazioni di libri scientifici. Postazioni interattive, mostre e percorsi espositivi attraverso i quali comprendere le ricadute della ricerca sulla vita quotidiana delle persone e sulla società;

Science Space for Kids: spazio dedicato ai piccoli in cui saranno proposte attività di edutainment;

Science Trips: visite ai siti archeologici dell'antica Roma accompagnati da un geologo, un archeologo ed un chimico;

Scientist' Show: spettacoli interattivi con gli studenti delle scuole medie inferiori, seminari di orientamento agli studi, spettacoli di divulgazione scientifica in cui ogni teoria sarà espressa attraverso la partecipazione attiva del pubblico con esperimenti e dimostrazioni;

European corners, contests and awards: spazi dedicati alla divulgazione delle attività in favore della ricerca e dei ricercatori attuate dalla Unione Europea.

- TRACKS (Tenth Researchers' night Anniversary for Citizenship in the Knowledge Society): Torino, Alessandria, Asti, Biella, Cuneo, Verbania.

I destinatari dell'iniziativa sono, da un lato i ricercatori e le Istituzioni di ricerca, dall'altro i diversi pubblici della scienza e in particolare: scuole di ogni ordine e grado, insegnanti, cittadini, mondo produttivo, media.

Sulla base dei risultati ottenuti nelle ultime edizioni dell'evento in Piemonte, l'edizione 2015 di TRACKS prevede più di 100 attività con sedi dislocate nelle città di Torino e in altri capoluoghi della Regione, che coinvolgerà oltre 500 ricercatori e 20.000 partecipanti, con particolare attenzione ed attività specifiche rivolte al pubblico dei più giovani.

Laboratori, esperimenti interattivi, giochi, dibattiti e conferenze, performance teatrali, musica dal vivo, show e dirette radiofoniche saranno un'occasione speciale in cui grandi e piccoli potranno conoscere più a fondo i ricercatori e il loro affascinante lavoro. Grazie alla partecipazione di molti Dipartimenti dell'Università e del Politecnico di Torino, dell'Università del Piemonte Orientale, dell'Università di Scienze Gastronomiche e dei Centri di Ricerca piemontesi, le discipline rappresentate spazieranno dalle scienze matematiche, fisiche, naturali, biologiche e ingegneristiche alle scienze umane e sociali.

- Party don’t stop: Genova, La Spezia, Albenga. Il tema della notte ligure sarà "I ricercatori cambiano il mondo", da cui i Partner sono partiti ideando attività per interessare e coinvolgere i partecipanti di ogni età, origine e formazione culturale, prime tra tutti bambine, ragazze e donne che saranno protagoniste degli eventi. Sarà una festa a ritmo di musica, dove sperimentare la ricerca ed applaudire momenti di teatro e performance sui temi della scienza. Ma soprattutto un'occasione di incontri ravvicinati con matematici, naturalisti, fisici, geologi, astronomi, nanotecnologi, architetti, biologi, chimici, archeologi, ingegneri informatici e robotici… Esperimenti, laboratori, chiacchierate, osservazione del cielo notturno e degli animali del mare, concorsi, sfide sportive, di abilità, di fantasia e in costume, prove di cucina, momenti teatrali e concerti ideati e proposti dai ricercatori renderanno la Notte dei Ricercatori indimenticabile per tutti. Una serata straordinaria per chi sta pensando al proprio futuro, per chi vuole scoprire le sfide, le emozioni e i segreti del lavoro dei ricercatori e come la ricerca stia cambiando la nostra vita. Coordina la Notte dei Ricercatori il Comune di Genova (Museo di Archeologia Ligure e Museo di Storia Naturale) con l'Università di Genova, il Consiglio Nazionale delle Ricerche, l'Istituto Italiano di Tecnologia, il Distretto Ligure delle Tecnologie Marine (DLTM), il Distretto dei Sistemi Intelligenti Integrati (SIIT), l'Associazione Festival della Scienza, il Giardino Letterario Delfino e numerosi partner associati.

- SHARPER (Sharing Researchers' Passions for Excellence and Results): Ancona, L’Aquila, Perugia. Un appuntamento che avvicina grande pubblico e mondo della ricerca, una festa in cui intrattenimento e informazione si mescolano e creano attività dedicate a scienza, innovazione e tecnologia e alla passione per la ricerca in genere. SHARPER racconta il desiderio che accomuna ricercatori e cittadini di raggiungere risultati di eccellenza che migliorino la qualità della vita di ognuno. SHARPER racconta le passioni comuni a ricercatori e pubblico e attraverso queste passioni crea un'occasione d'incontro e conoscenza del mondo della ricerca. La ricerca dell'eccellenza condivisa con tutti i cittadini è il filo conduttore di un nutrito programma di appuntamenti divulgativi che contemporaneamente si svolgeranno in tre città con collegamenti al mondo italiano e internazionale della ricerca.

Un insieme di spettacoli, incontri e caffè scientifici, performance tra arte e scienza, giochi di ruolo e appuntamenti conviviali animati da ricercatori ed esperti comunicatori.

L'evento si rivolge a tutti i cittadini che grazie a SHARPER hanno l'occasione di confrontarsi con le sfide dell'innovazione e l'impatto della ricerca sulla società. SHARPER si rivolge inoltre ai giovani studenti appassionati di scienza e tecnologia che desiderano conoscere il mondo della ricerca come possibile percorso professionale.

Altri Eventi associati (Associated events) si svolgono a: Parma, Trento, Reggio Calabria, Cosenza, Pisa, Firenze, Siena, Prato, Grosseto, Arezzo, Cascina, Milano, Venezia, Verona, Padova.

Molte di queste manifestazioni di divulgazione scientifica consentono di andare dietro le quinte, ad es. nei laboratori che sono normalmente chiusi al pubblico, di incontrare dei ricercatori, parlare con loro e riscoprire cosa fanno realmente per la società in modo interattivo e appassionante. Pubblicizzata come eventi e spettacoli per la famiglia, la "Notte dei ricercatori" sveglierà l´interesse di persone di tutte le età, con le proprie famiglie, scuole, amici o da soli, curiose di conoscere come funzionano le cose e l´impatto della scienza nella vita di tutti i giorni.

Per visualizzare la manifestazione più vicina: http://ec.europa.eu