21 marzo 2014: Giornata Internazionale delle Foreste

21 marzo 2014: Giornata Internazionale delle Foreste

Tra le numerose iniziative a livello nazionale si segnala la proiezione nelle sale cinematografiche italiane del film-documentario in 3D “Amazzonia”, presentato all’ultima Mostra del Cinema di Venezia.

poster international day of forests

L’Assemblea Generale delle Nazioni Unite con la Risoluzione 67/200 del 21 dicembre 2012 ha dichiarato il 21 marzo di ogni anno Giornata Internazionale delle Foreste (International Day of Forests) per aumentare la consapevolezza della gestione, della conservazione e dello sviluppo sostenibile di tutti i tipi di foreste, comprese le specie arboree al di fuori delle foreste.

Le foreste coprono circa un terzo della superficie terrestre, sono i polmoni del nostro pianeta, proteggono i bacini idrografici e sono la dimora dell’80% della biodiversità terrestre. Esse sono fondamentali per affrontare una moltitudine di imperativi legati allo sviluppo, dall’eliminazione della povertà alla sicurezza alimentare, dalla mitigazione e adattamento ai cambiamenti climatici alla riduzione del rischio di catastrofi.

Circa 1,6 miliardi di persone dipendono dalle foreste per il cibo, l’energia, la casa, il reddito, e l'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) stima che tra il 65% e l'80% degli individui facciano affidamento per forme primarie di salute su farmaci che derivano dalle foreste.
Non solo, le foreste forniscono reti fondamentali di sicurezza economica per un numero significativo di poveri del mondo, sostenendo le economie basilari a tutti i livelli.

Eppure, nonostante tutti questi vantaggi ecologici, economici, sociali e sanitari inestimabili, stiamo distruggendo le foreste di cui abbiamo bisogno per sopravvivere. La deforestazione globale prosegue, infatti, a un ritmo allarmante con 13 milioni di ettari di foresta che vengono distrutti ogni anno, a causa principalmente della conversione agricola, del taglio indiscriminato, della mancata gestione del territorio e dell’espansione degli insediamenti, determinando al contempo tra il 12% e il 20% delle emissioni globali di gas ad effetto serra, che contribuiscono ai cambiamenti climatici.
Alberi e vegetazione sono,infatti, fra i principali serbatoi di carbonio (circa 289 Gigatonnellate): il carbonio immagazzinato nella biomassa forestale e nel fogliame è maggiore di tutto quello presente nell’atmosfera, ma si stima che solo nell’ultimo decennio tale stock sia diminuito di circa 0,5 Gigatonnellate.
Per questo, anche nei negoziati e conferenze annuali sui cambiamenti climatici viene continuamente sottolineata l’importanza dell’integrazione delle tematiche della forestazione.

Dal momento che delibereremo l’agenda dello sviluppo post-2015 - ha affermato il Segretario dell’ONU Ban Ki-moon nel suo messaggio - dobbiamo riconoscervi il ruolo fondamentale delle foreste, impegnandoci a lavorare per proteggerle e gestirle in modo sostenibile”.

Numerose le attività previste a livello nazionale per celebrare la Giornata, tra cui, la piantumazione di alberi, convegni e mostre di arte e foto, proiezioni di film.
Merita segnalare che in concomitanza con le celebrazioni per la Giornata delle Foreste, nelle sale cinematografiche sarà in visione il film-documentario “Amazzonia”.

locandina film amazzonia

Presentato all’ultima Mostra di Venezia, il film del francese Thierry Ragobert è stato girato in 3D in 6 mesi interamente nella foresta amazzonica.
Il nostro è un film ‘militante’ - ha dichiarato il regista - Abbiamo scelto un racconto deliberatamente emotivo, che fosse un potente vettore del nostro obiettivo: stimolare la consapevolezza della minaccia che incombe sull’Amazzonia e dell’ombra del disordine che ciò proietta sul nostro mondo”.

Commenta